EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Lavena Ponte Tresa | 23 Febbraio 2021

Anci e Acif progettano il futuro dei Comuni di frontiera

Siglato un protocollo per formazione e supporto amministrativo. Il presidente Acif Mastromarino: “Riconoscimento del ruolo strategico di questi Comuni”

Lavena Ponte Tresa, #PuliAMO il lago nel golfo italo-svizzero
Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Un protocollo per la formazione e il supporto dei Comuni frontalieri, della durata di tre anni, è stato siglato da Massimo Mastromarino, sindaco di Lavena Ponte Tresa e presidente dell’Associazione Comuni Italiani di Frontiera (Acif), e dal presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra.

Per Mastromarino questo è il “riconoscimento politico del lavoro fatto da Acif nella stesura dell’accordo di dicembre, il riconoscimento del ruolo strategico dei Comuni di frontiera” e servirà a fornire un aggiornamento costante agli amministratori dei paesi della fascia di confine.

Come ha sottolineato il primo cittadino di Lavena Ponte Tresa ad Ansa, sono infatti previsti “la progettazione di percorsi formativi, di orientamento e aggiornamento, iniziative, dibattiti e convegni, finalizzati a consolidare competenze e conoscenze e aggiornare in maniera costante e continua, rispetto a leggi e normative, gli amministratori locali alle prese con cambiamenti ed evoluzioni continue della materia amministrativa”. Oltre a ciò, verrà costituita anche una cabina di regia con i presidenti di Acif e Anci Lombardia per definire un piano di lavoro annuale.

“Nel pieno spirito di collaborazione le associazioni mettono a disposizione la loro assistenza tecnica e consulenza per la gestione delle attività amministrative, per la produzione di materiale quale protocolli, accordi, circolari, modelli, pareri e bozze di documenti, utilizzando ciascuno le proprie risorse a vicendevole supporto”, ha concluso Mastromarino.

Il protocollo firmato tra Anci e Acif è un grande passo per i Comuni di frontiera – commenta il consigliere regionale del Pd, Samuele Astuti -. Si tratta di un importante accordo a sostegno dei Comuni di frontiera che si trovano a fare i conti con continui cambiamenti della materia amministrativa e fiscale. I Comuni di frontiera troveranno nel patto di collaborazione un valido sostegno nel compito di rappresentare al meglio le esigenze e i bisogni sempre più complessi delle comunità locali”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127