EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 14 Febbraio 2021

Luino, “Urgente un confronto sul futuro delle Betulle, bisogna riaprirlo il prima possibile”

L'appello, dopo che il tema è stato affrontato anche in consiglio comunale, arriva dell'ex sindaco Pellicini: "Centinaia di bambini fermi o in palestre di altri paesi"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Sulla vicenda Centro Sportivo ‘Le Betulle’ è necessario un confronto urgente in consiglio comunale o in commissione. Va trovata al più presto una soluzione, quantomeno transitoria, che consenta la ripresa delle attività per lo sport giovanile”.

A dirlo è l’ex sindaco ed attuale consigliere comunale, Andrea Pellicini, che anche nell’ultima seduta dell’assemblea cittadina, tenuta in videoconferenza, aveva inviato un appello al sindaco Enrico Bianchi e a tutta la sua amministrazione, affinchè si risolvesse la situazione, per riaprire la struttura.

Abbiamo centinaia di bambini fermi o costretti ad andare in palestre di altri comuni per gli allenamenti – continua Pellicini -. Siamo certi che l’amministrazione comunale si stia occupando della vicenda, ma vogliamo essere portati a conoscenza delle possibili soluzioni che si stanno immaginando”.

Noi nel giugno scorso abbiamo vissuto gli stessi problemi e abbiamo lavorato con l’obiettivo di riaprire il centro in tempi rapidi, come poi è successo. Insomma, nel pieno rispetto del ruoli, siamo pronti a collaborare. Certo è che in questi momenti chi governa deve sapersi assumere delle responsabilità, indicando obiettivi chiari che i funzionari devono poi perseguire. Se accade il contrario tutto si ferma”, conclude Pellicini.

Sul tema, a più riprese, era intervenuto anche l’assessore allo Sport, Ivan Martinelli, che sta seguendo in prima persona la vicenda, interloquendo con la società che gestisce la struttura, Sport Management, come avvenuto qualche giorno fa.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127