EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 4 Febbraio 2021

Bocciamo Alptransit: “Cosa deve ancora accadere per capire che siamo a rischio?”

Il comitato interviene dopo la frana avvenuta a Maccagno: “Le autorità facciano uno studio mirato per verificare se il progetto è sicuro per il territorio”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riceviamo e pubblichiamo una nota inviataci da Cristina Codenotti, presidentessa del comitato “Bocciamo Alptransit” dopo le dimissioni di Valeria Squitieri.

Con questo intervento, che fa eco all’appello espresso ieri dall’attivista luinese del M5S Gianfranco Cipriano, il gruppo intende nuovamente esprimere le proprie perplessità riguardo all’imponente progetto del quale si discute ormai da anni, questa volta in seguito alla frana che ha interessato Maccagno la scorsa domenica 31 gennaio.

Da sempre siamo convinti che i nostri dubbi sono leciti, ma dopo la caduta del crostone a Maccagno crediamo sia ora che le autorità intervengano per verificare se effettivamente ci siano le condizioni, a questo punto geologiche, per cui un progetto come quello di Alptransit possa definirsi un progetto “in sicurezza” o se, come l’ultimo episodio avvenuto a Maccagno dimostra, probabilmente il nostro territorio non è idoneo ad un progetto così ambizioso ed imponente come lo è stato concepito dai suoi esecutori.

Non vogliamo essere catastrofici, ma se avvenisse un incidente, nella migliore delle ipotesi solo inquinante, ma che potrebbe anche rivelarsi mortale per qualcuno, dire che non ci siano state le avvisaglie sarebbe quantomeno fuori luogo… Negli ultimi anni abbiamo assistito più volte a cadute e a cedimenti dei terreni circostanti la ferrovia, e per fortuna fino ad oggi ciò non è avvenuto in concomitanza del passaggio di treni, ma se accadesse cosa diranno? Che non potevano prevederlo? Sarebbe credibile?

Crediamo sia utile, anche per i fautori di questo progetto, che, da parte delle istituzioni tutte, a partire da quelle locali per arrivare a provincia e regione Lombardia, si faccia uno studio serio e mirato sul nostro territorio che vada a verificare la fattibilità di un progetto così ambizioso quale è quello di Alptransit in un territorio che si sta dimostrando fragile, anche a causa delle mutate condizioni climatiche/atmosferiche, che però non possono non essere tenute in considerazione, visto i rischi che tutti questi ultimi incidenti evidenziano.

Ci auguriamo che questo ennesimo nostro invito nei confronti delle istituzioni locali venga accolto favorevolmente e che qualcuno che può e che deve, finalmente, ponga la giusta attenzione ai rischi che questo progetto implica per tutta la nostra Costa Fiorita.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127