EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Berna | 30 Dicembre 2020

La Brexit non intacca i rapporti tra Svizzera e Regno Unito: da venerdì in vigore nuovi accordi

Sette provvedimenti salvano la cooperazione tra i due Stati e i diritti, in numerosi ambiti, nonostante l'imminente caduta delle relazioni con l'UE. Ecco quali sono

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La fine del periodo di transizione verso la Brexit, prevista con l’inizio del nuovo anno, non interromperà bruscamente e in modo definitivo i rapporti tra Regno Unito e Svizzera.

Per ovviare alla caduta degli accordi bilaterali tra la Gran Bretagna e i paesi europei e mantenere vive le relazioni in vari ambiti con un importante partner internazionale, la Confederazione elvetica si è spesa in favore di una serie di accordi per la salvaguardia di obblighi e diritti che legano i due Stati.

La maggior parte di queste relazioni continuerà, nonostante l’uscita del Regno Unito dal mercato interno comunitario. Sono sette, nello specifico, gli accordi che daranno vita ad una nuova fase del prolifico rapporto tra il governo britannico e quello svizzero. Vediamoli di seguito.

Accordo sui trasporti aerei. Garantisce il proseguimento delle normative vigenti per l’aviazione civile e garantisce alle compagnie aeree gli attuali diritti in materia di trasporto.

Accordo sul trasporto stradale. Stabilisce che, per quanto riguarda il traffico merci, non è necessaria un’apposita autorizzazione. Resta in vigore il reciproco accesso per i trasporti di persone e merci.

Accordo sulle assicurazioni. Consente alle società assicurative svizzere che si occupano di assicurazione diretta contro i danni, di aprire e gestire succursali nel Regno Unito (e viceversa).

Accordo commerciale. Raggruppa vari accordi fondamentali con l’UE, in relazione ai rapporti tra Svizzera e Regno Unito: accordo di libero scambio (1972), accordo sugli appalti pubblici (1999), accordo sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione delle conformità (1999), accordo sul commercio agricolo (1999), accordo sulla lotta contro la frode (2004).

Accordo sui diritti dei cittadini. Tutela i diritti dei cittadini svizzeri nel Regno Unito, acquisiti in virtù dell’accordo sulla libera circolazione delle persone: il diritto di soggiorno, i diritti in materia di assicurazioni sociali e il riconoscimento delle qualifiche professionali. Lo stesso vale per cittadini e cittadine britannici in Svizzera.

Accordo sulla mobilità dei servizi. Riguarda la fornitura transfrontaliera di servizi di breve durata da parte di persone fisiche. L’accordo è inizialmente limitato a due anni.

Accordo di cooperazione in materia di polizia. Rafforza e approfondisce la cooperazione con le autorità di polizia britanniche, in particolare nella lotta alla criminalità e al terrorismo. A differenza degli altri accordi, entrerà in vigore nella seconda metà del 2021.

Perché il legame tra i due Paesi è così forte? Le ragioni si trovano in particolare analizzando gli scambi economici, anche recenti. Nel 2019 il Regno Unito è stato il terzo partner commerciale della Svizzera, con un volume di scambi di 44,6 miliardi di franchi. Il Regno Unito è il quinto Paese di destinazione di investimenti diretti svizzeri, ed è il terzo Paese di provenienza di investimenti diretti in Svizzera. Ma non è tutto: sempre lo scorso anno, più di 56 mila voli hanno collegato i due Paesi. Nel Regno Uniti vivono circa 37 mila cittadini svizzeri e in Svizzera risiedono quasi 42 mila britannici.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127