EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 11 Novembre 2020

Covid, Ticino: alleggerite le restrizioni per cinema e teatri

Il Consiglio di Stato effettua un "adeguamento" rispetto a quanto già stabilito per le celebrazioni religiose. Nulla cambia per gli assembramenti in pubblico

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

All’incredulità degli operatori di cinema e teatri ticinesi, dopo la comunicazione delle nuove restrizioni anti Covid in vigore da lunedì, si è aggiunta nelle scorse ore un’ulteriore decisione del Consiglio di Stato, che ha di fatto rivisto parte dell’impianto del pacchetto di misure.

Non cambia l’obiettivo, che rimane quello di intervenire con urgenza su spostamenti e interazioni (data la preoccupante situazione sul fronte dei contagi e dei ricoveri, ieri 323 nuovi positivi con 35 nuove ospedalizzazioni, 303 in totale) ma per quel che riguarda la cultura e in parte anche lo sport, il Consiglio ha ritenuto opportuno effettuare una correzione in termini di “coerenza”.

Il numero massimo degli spettatori presenti contemporaneamente in una sala cinematografica o ad uno spettacolo teatrale, così come tra il pubblico di un concerto o di un evento sportivo nell’ambito del professionismo, sale da 5 a 30, in linea con quanto già previsto per celebrazioni religiose e matrimoni.

Il limite delle cinque persone resta comunque in vigore per quanto concerne gli assembramenti nei luoghi pubblici e durante le “manifestazioni”, pubbliche e private (tra queste ultime, come è noto, sono inclusi anche i pranzi e le cene con persone non appartenenti al proprio nucleo familiare).

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127