EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Roma | 5 Novembre 2020

Covid, una proposta di legge per tutelare il florovivaismo: ok della Camera

Soddisfatta la relatrice Maria Chiara Gadda (Iv): "Comparto che rappresenta il made in Italy, ricco di tecnologia, al centro di investimenti che non si possono fermare"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La proposta di legge in materia di florovivaismo è stata approvata ieri in prima lettura e con larga maggioranza alla Camera.

Firmata da Marzio Liuni (Lega), la proposta rappresenta la volontà di investire su valorizzazione e rilancio di un settore che rappresenta una quota molto rilevante del nostro prodotto interno loro, che impiega oltre 120 mila addetti tra attività dirette e indotto e che è tra le massime espressioni del “made in Italy” all’estero.

“Si tratta di un settore molto colpito dalla pandemia in atto – ha commentato la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda, relatrice della proposta insieme alla leghista Martina Loss) – che è intervenuta nel periodo di maggiore picco produttivo. A maggiore ragione, diventa fondamentale fornire regole certe, garantire continuità agli investimenti e dare concretezza ad un piano strategico nazionale che consenta al nostro florovivaismo di strutturarsi maggiormente. E’ uno dei comparti a maggiore densità di tecnologia, investimenti in innovazione, ricerca e competenze professionali elevate”.

Nel suo intervento conclusivo la deputata ha portato all’attenzione dei colleghi l’esempio della città di Varese. “E’ chiamata storicamente la ‘città giardino’ – ha ricordato Gadda – proprio per la bellezza dei suoi giardini pubblici e privati, e per il connubio positivo tra arte, cultura, dimore storiche, paesaggio. La cura, la manutenzione del territorio e la fruibilità per tutti della bellezza, oggi più che mai sono un valore in una comunità che mette in primo piano la qualità del vivere e il benessere dei cittadini. E sicuramente per la provincia di Varese, il settore rappresenta una quota molto importante dal punto di vista imprenditoriale e occupazionale, per questo va sostenuto in un momento così complesso”.Dopo l’approvazione, il testo passa ora al Senato.

Un ultimo cenno della deputata di Italia Viva è andato poi alla legge di Bilancio, la cui lettura parlamentare è prevista per la prossima settimana (l’iter si concluderà poi in Consiglio dei ministri): “Confido si possano fare ulteriori passi in avanti in legge di Bilancio, ad esempio estendendo e rendendo strutturale il cosiddetto ‘bonus verde‘. Oggi più che mai abbiamo compreso l’importanza di investire nella manutenzione, nella cura e nella bellezza dei nostri territori a partire dalle aree urbane, pubbliche e private. La sfida della sostenibilità economica, sociale e ambientale passa anche dal rafforzamento di filiere importanti come quella florovivaistica”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127