EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Roma | 2 Novembre 2020

Covid, “Misure differenziate su gravità territoriale, anche a livello provinciale o comunale”

Il deputato del M5S, Niccolò Invidia, commenta le comunicazioni del premier Giuseppe Conte in Aula. "Siamo ormai entrati nella fase 4, la più grave e critica"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Oggi abbiamo ascoltato le comunicazioni di Conte in Aula. Il quadro epidemiologico dei contagi in Italia desta forte preoccupazione, tanto da poter affermare che orami siamo già entrati nella fase 4, la più grave e critica, che sta determinando una pressione particolarmente importante sul servizio sanitario nazionale aumentando i tassi di occupazione delle degenze in area medica e terapia intensiva”.

A riferirlo, in base all’emergenza sanitaria che tutta Italia sta vivendo, è Niccolò Invidia, Capogruppo M5s Commissione Lavoro e deputato originario di Maccagno con Pino Veddasca. “La situazione è particolarmente sentita nella nostra regione e nella nostra provincia – prosegue Invidia -. Senza entrare nel merito del decreto ristori e della legge di bilancio, oggi abbiamo però avuto modo di votare una risoluzione importante a seguito dell’intervento del premier“.

“Alcuni dei punti votati riguardano: le misure di prevenzione, il potenziamento degli strumenti di diagnosi e trattamento precoce, la garanzia degli ospiti nelle rsa che sono i più fragili, l’impegno sui lavoratori ed imprenditori che potrebbero essere colpiti dalle misure dei prossimi mesi, la didattica in presenza, ecc”, prosegue Invidia.

Di particolare importanza però in questa risoluzione è un impegno – va avanti ancora il deputato M5S -: quello per adottare misure differenziate in base alla gravità territoriale, anche a livello provinciale o comunale (ovviamente in relazione alla sostenibilità del servizio sanitario e prevedendo i relativi ristori economici)”.

E’ sempre stato un punto particolarmente importante per me e di buon senso, perché il Paese non può permettersi un nuovo lockdown totale. Ho sempre sostenuto il principio della differenziazione comunale e provinciale con forza e sono molto soddisfatto di poter dire che questo impegno è presente nella risoluzione portata avanti dal M5s e dalle altre forze di maggioranza e appena votata in Aula. E’ un momento delicato. Ora l’impegno maggiore si concentra sul decreto ristori e soprattutto sulla legge di bilancio”, conclude.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127