EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Brusimpiano | 7 Ottobre 2020

Brusimpiano, approvato il progetto per ricostruire l’Ardena-Marchirolo

Passi in avanti per il piano della Comunità Montana del Piambello. Il presidente Sartorio: "Gioco di squadra per restituire ai cittadini questa importante arteria"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’estate e le prime settimane dell’autunno 2020, nell’alto Varesotto, sono state caratterizzate da molteplici eventi atmosferici straordinari, che hanno creato innumerevoli disagi in varie zone del territorio. Alcuni di questi sono evidenti ancora adesso, dopo l’alluvione verificatasi lo scorso 7 giugno, e creano tuttora difficoltà alle persone che risiedono in queste aree particolarmente colpite: è il caso, ad esempio, della strada che collega Marchirolo ad Ardena, la piccola frazione di Brusimpiano.

Sono due i tratti franati nel corso di quelle giornate di maltempo, che hanno di conseguenza causato la chiusura al transito veicolare obbligando così i residenti a raggiungere Brusimpiano utilizzando la SP41 (dove si transita a senso unico alternato, sempre per effetto di quanto accaduto lo scorso giugno) o a collegarsi con la SS233 della Valganna salendo da Marzio per poi ridiscendere, come riporta un articolo del quotidiano locale La Prealpina dello scorso 17 settembre.

Gli enti comunali e sovracomunali interessati da queste problematiche sono al lavoro ormai da mesi per procedere al ripristino della strada e, a tale proposito, è proprio il presidente della Comunità Montana del Piambello, Paolo Sartorio, a rivelare che in questi ultimi giorni sono stati compiuti dei passi in avanti piuttosto significativi.

Lunedì 5 ottobre, infatti, il progetto di ricostruzione ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie a livello urbanistico, forestale, idrogeologico e idraulico nella conferenza dei servizi convocata dalla Comunità Montana: nella seduta della Giunta avvenuta ieri – martedì 6 ottobre – questo è stato pertanto approvato nella sua versione definitiva ed esecutiva predisposta dall’ingegnere Maurizio Giroldi. Il costo dell’opera ammonta a 165mila euro, che verranno finanziati dalla Comunità Montana mediante l’utilizzo dei fondi concessi dal Bacino Imbrifero Montano del Ticino.

“È stato sin qui un gioco di squadra condotto in collaborazione tra Comunità Montana, Comuni di Brusimpiano, Lavena Ponte Tresa, Cadegliano Viconago e Marchirolo, oltre naturalmente al BIM Ticino”, dichiara il presidente della Comunità Montana del Piambello. “Ora vi sono tutte le condizioni per procedere all’affidamento urgente dei lavori che consentano la riapertura della strada entro la fine dell’anno”.

“Sì tratterà – spiega Sartorio – di ricostruire la struttura della strada crollata in due punti mediante micropali fondazionali e conseguentemente la sovrastruttura, in modo da poter restituire a tutta la cittadinanza di Valle l’utilizzo in sicurezza di questa importante e strategica arteria di collegamento stradale, collocata a metà del versante montano”.

Oltre all’intervento progettato dalla Comunità Montana del Piambello, ve ne sarà anche uno a carico del Comune di Cadegliano Viconago: come si legge sulle colonne di Prealpina, infatti, l’Ardena-Marchirolo è una strada consortile e il Comune capo-consorzio al quale spettano alcuni dei lavori necessari è proprio Cadegliano Viconago. Come ha dichiarato il sindaco Arnaldo Tordi al quotidiano locale, “si tratta di un intervento di consolidamento della carreggiata nel tratto immediatamente dopo il Santuario e, quando sarà avviato, comporterà semplicemente il passaggio a senso unico alternato”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127