Luino | 13 Agosto 2020

Scuole, all’Istituto comprensivo di Luino serve un’altra prima media

Con tre classi da 27 alunni ciascuna sarebbe impossibile rispettare i protocolli sanitari previsti. Pellicini all'Ufficio Scolastico Territoriale: "Necessità assoluta"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Con l’avvicinarsi di settembre, tutti gli istituti scolastici stanno provvedendo a effettuare una riorganizzazione che consenta agli studenti di tornare fra i banchi in tutta sicurezza, secondo i protocolli sanitari previsti.

L’adozione delle disposizioni ministeriali in materia di prevenzione del contagio da coronavirus ha però creato non poche difficoltà ad alcune scuole, anche dell’alto Varesotto, come è accaduto alla primaria delle Motte dove è emersa la mancanza di quattro aule – situazione per la quale si è già al lavoro per trovare una soluzione.

Anche all’Istituto comprensivo “Bernardino Luini” si registrano, però, alcune criticità, per le quali il sindaco Andrea Pellicini si è rivolto direttamente all’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, attraverso una lettera indirizzata al dirigente Dott. Giuseppe Carcano, per richiedere un intervento da parte di tale ente nei confronti della situazione portata alla luce dalla dirigente scolastica, la Prof.ssa Raffaella Menditto.

Al momento, difatti, per quanto riguarda la Scuola Secondaria, sono state autorizzate tre classi prime a tempo normale con 27 alunni per classe (più un’altra prima a tempo prolungato): stante la situazione attuale – con un’emergenza Covid-19 non ancora rientrata – una quantità di studenti che già in tempi normali sarebbe elevata, risulta ora eccessiva. Senza contare il fatto che ciò impedirebbe di rispettare i distanziamenti minimi necessari a lavorare in sicurezza.

Ciò che sottolinea Pellicini, dunque, è “l’assoluta necessità di autorizzare una quarta prima media a tempo normale” per poter suddividere gli studenti diminuendone la quantità all’interno di ogni classe.

“Posso immaginare in quali difficoltà siano costrette ad operare le istituzioni scolastiche, ma il caso sollevato dalla Prof.ssa Menditto merita certamente particolare attenzione”, dichiara in conclusione il primo cittadino.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127