EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Italia | 14 Luglio 2020

Classifica Serie A: un’Atalanta da record insidia la Juventus di Sarri

Balza agli occhi la differenza tra alcune squadre e altre, a livello di motivazione e mentalità, dopo la ripresa dei campionati. Ecco come sta andando

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Comunque si concluda questo campionato di serie A, stiamo vivendo qualcosa di nuovo da un punto di vista sportivo con cui bisogna fare i conti, specialmente a livello statistico. Balza infatti agli occhi la differenza tra alcune squadre e altre, a livello di motivazione e mentalità.

L’Atalanta di Gasperini: squadra vincente con ambizioni europee

Al primo posto, tra le formazioni che hanno saputo dare questo tipo di impostazione c’è sicuramente l’Atalanta di Gianpiero Gasperini, a cui danno eco anche il Milan di Stefano Pioli e naturalmente il Napoli di Gattuso, che ha già vinto la Coppa Italia, dopo aver eliminato l’Inter di Conte in semifinale, superando dopo i calci di rigore i campioni d’Italia in carica della Juventus di Maurizio Sarri.

Ci sono invece squadre che non hanno ritrovato la condizione fisica, la mentalità vincente e il giusto atteggiamento mentale per fare bene, durante questa difficile fase di transizione del campionato disputato a porte chiuse. L’esempio più lampante è dato, in termini di vertici della classifica da due squadre: Lazio e Inter. In effetti sia la squadra allenata da Simone Inzaghi, sia quella guidata da Antonio Conte, hanno ottenuto meno di quello che speravano.

Prima dell’interruzione entrambe le formazioni miravano allo scudetto, con la Lazio leggermente favorita anche dai bookmakers per quanto concerne 888 scommesse online ma bisogna riconoscere che anche l’Inter, almeno prima della gara contro la Juventus persa 2-0, aveva grandi possibilità di competere e di lottare fino alla fine. Le potenzialità per assistere a una stagione intensa, con una sfida a tre erano davvero buone, ma nessuno avrebbe pensato alla clamorosa rimonta dell’Atalanta di Gasperini.

Questa Atalanta può veramente giocarsi il titolo contro i campioni d’Italia in carica?

L’Atalanta al pari del Milan ha dimostrato di avere le carte in regola per giocare contro tutti alla pari. Anche il Napoli di Gattuso si è dovuto arrendere contro una Dea davvero imprevedibile e potenzialmente imbattibile. Squadra a caccia di record e con il morale a mille, visto che prima della pausa aveva conquistato uno storico accesso ai quarti di finale di Champions League, alla sua prima uscita ufficiale.

E’ vero che in chiave europea, il calcio italiano già da qualche anno avevo mostrato di poter tornare, per merito di un bel gruppetto di squadre, dove oltre alla solita Juventus, bisogna citare per completezza anche Roma, Napoli, Lazio e ora l’Inter di Conte che è ancora in gara per quanto riguarda l’Europa League.

Il risultato più clamoroso è dato però dal campionato dove l’Atalanta ha conquistato ben 18 punti, facendo meglio anche della Juventus, battuta in trasferta proprio dal Milan di Pioli. Sono in effetti numeri da record che possono rappresentare per la formazione di Bergamo un’insperata lotta scudetto, visto che l’inizio della stagione non era stato proprio così esaltante.

Vincere sei partite su sei sono numeri da record per qualsiasi squadra, visto che nelle ultime stagioni solo Juventus e Napoli hanno saputo fare di meglio, ma quest’anno il Napoli dopo l’inizio shock con Carlo Ancelotti in panchina, è presto uscito dai radar per quanto riguarda la zona alta della classifica. E’ pur vero che né la Lazio né l’Inter sono ancora matematicamente escluse dalla lotta scudetto, ma le cose più partite vengono disputate più diventa difficile, visto il gap accumulato con Juventus e Atalanta, proprio a livello di gioco e di risultati espressi.

Foto di Atalanta Bergamasca Calcio

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127