Luino | 10 Luglio 2020

Luino, Pellicini: “No a blindature nel centrodestra, la lista unica all’80% di possibilità”

Il sindaco Pellicini: "Molto probabile un'unità di intenti. Aprire a figure civiche, confronto aperto per continuare il lavoro svolto in questi anni"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

In vista delle elezioni amministrative a Luino, che andranno a decretare il successore del sindaco Andrea Pellicini, continuano gli incontri nel centrodestra, tra Lega, Fratelli d’Italia, Lombardia Ideale e Forza Italia. Al momento ancora nulla è stato deciso, né il candidato, né tantomeno i componenti della squadra che potrebbero andare a comporre la lista.

Martedì l’ultimo incontro, dove la figura civica femminile, indicata da Forza Italia come possibile trait d’union del gruppo, ha presentato le sue istanze e le sue proposte, che però hanno creato qualche malumore nell’ala del Carroccio. Al momento nulla è definito, in attesa di altre riunioni che possano incidere sulle prossime settimane.

Domani sera gli iscritti di Fratelli d’Italia, guidati dal sindaco Andrea Pellicini, si incontreranno per parlare e analizzare la situazione, insieme ai vertici provinciali del partito guidato da Giorgia Meloni. “Proseguono gli incontri – commenta il primo cittadino luinese -, ma è fondamentale non dare blindature o veti per figure civiche da inserire all’interno della lista del centrodestra. Le candidature di autonomi sono fondamentali, permetterebbero di partecipare con grande passione e determinazione. Sono convinto che i partiti siano importanti, ma non devono chiudere gli spazi a nuove energie”.

Pellicini, dopo il confronto acceso di martedì, pensa ugualmente che le trattative si chiuderanno positivamente: “All’80% di possibilità ci sarà una lista di centrodestra unita, sono molto sereno in questo senso. Daremo ancora un grande contributo alla comunità. Sono ottimista perchè arriviamo da quattro elezioni vinte, la storia di questi risultati è sotto gli occhi di tutti”.

Dobbiamo portare rinnovamento, idee e passione, guardando ai civici, come abbiamo fatto nel 2000, con l’ex sindaco Gianercole Mentasti, quando la lista si chiamava ‘Luino 2000 oltre il Polo’. Come AN, soprattutto a livello locale, eravamo andati oltre gli steccati della politica, radunando attorno ai partiti energie civiche di grande valore”, conclude Pellicini.

Nel frattempo prosegue, invece, la campagna elettorale di Furio Artoni e della sua lista “Azione Civica per Luino e Frazioni”, così come è iniziata quella di “Proposta per Luino”, gruppo vicino al centrosinistra, che sui social ha cominciato, a partire da ieri, ad annunciare i candidati consiglieri della lista. La prima è una 19enne, Ilaria Notari, che si è appena diplomata e che qualche settimana fa ci aveva raccontato questi ultimi mesi di preparazione alla maturità.

Alla finestra, invece, il gruppo “Tutta Luino”, dopo aver lanciato un programma elettorale dettagliato, proposto a tutte le liste tramite una conferenza stampa tenuta dall’attivista M5S Gianfranco Cipriano, il quale però vuole ricondurre il suo ambizioso progetto con uno spirito civico, senza etichette di politiche nazionali. Al momento pare che le liste siano tre, salvo complicazioni nel centrodestra.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127