Luino | 1 Luglio 2020

Coronavirus, Luino: termina l’attività del presidio tamponi. Quasi 1000 le persone esaminate

Volontari e operatori della CRI di Luino e Valli impegnati per settimane nel drive-in dell'ex area Visnova. Buchi: "Un grazie a chi non si è tirato indietro"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

È terminato nella giornata di ieri, martedì 30 giugno, il servizio del presidio tamponi “drive-in” istituito da ATS Insubria, in collaborazione con la Croce Rossa di Luino e Valli, nell’area ex Visnova.

Sono stati quasi mille le persone sottoposte al tampone naso-faringeo durante le giornate predisposte per l’effettuazione dei test, in base a elenchi di nominativi forniti da ATS Insubria, comprendenti sia personale delle forze dell’ordine, operatori sanitari, figure a contatto con il pubblico e tutti coloro che sono stati segnalati dai medici di base.

Si è trattato di un lavoro di squadra condiviso con la Polizia Locale, le forze dell’ordine e i volontari della Protezione Civile e della sezione luinese dell’Associazione Nazionale Carabinieri che si sono occupati di regolare l’ingresso e l’uscita delle automobili dall’area predisposta per la “tamponatura” e di supervisionare gli accessi, impedendo a curiosi e persone non autorizzate di entrare dove non consentito.

Sempre quattro, invece, i volontari della Croce Rossa in azione, tra cui un medico o un infermiere che si è occupato in prima persona di effettuare il tampone al paziente. Gli altri tre avevano rispettivamente l’incarico di prestare assistenza al sanitario, di verificare la parte burocratica e di regolare l’afflusso delle vetture.

“Un servizio impegnativo, ad alto rischio, ma eseguito con professionalità e attenzione. Grazie ai medici, agli infermieri, agli operatori dell’Emergenza e ai volontari che non si sono tirati indietro davanti a questa responsabilità nei confronti della popolazione”, è il commento del Presidente della Croce Rossa Luino e Valli, Pierfrancesco Buchi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127