EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Laveno Mombello | 5 Maggio 2020

Coronavirus a Laveno, il sindaco aggiorna i cittadini su “Fase 2” e situazione alla “Menotti Bassani”

Dal Comune: "44 gli ospiti positivi presso la Fondazione, 22 quelli tra il personale, mentre i deceduti sono oggi 28. Fuori dalla casa di riposo 20 casi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nella giornata di ieri, lunedì 4 maggio, il sindaco di Laveno Mombello, Ercole Ielmini, in occasione dell’inizio della “Fase 2”, che ci vedrà impegnati a convivere con il Coronavirus, è intervenuto nuovamente, con una comunicazione pubblicata sul sito istituzionale del Comune, per aggiornare i propri cittadini sulla situazione Covid-19.

“I dati ufficiali dell’ATS Insubria ci ha comunicato alle ore 18.50 del 3 maggio sono i seguenti – commenta il primo cittadini -: presso la Fondazione ‘Menotti Bassani’ ci sono 44 ospiti positivi al contagio, mentre sono 22 quelli positivi tra il personale. All’infuori della struttura, invece, si contano 20 casi, tre dei quali dipendenti all’Istituto ‘Sacra Familia’. I deceduti, fino alla data odierna, sono purtroppo 28″. La scorsa settimana, però, il direttore della casa di riposo ha comunicato che le vittime del virus avevano raggiunto quota 30, mentre oggi fonti regionali parlano di 123 positivi al Coronavirus.

“La Fase 2 dell’emergenza COVID-19 è iniziata e, grazie alle bellissime giornate, si è notato, fin dalla prima mattinata, una significativa vivacità cittadina – afferma il primo cittadino del paese lacustre -. Più gente in giro, più auto posteggiate, più ciclisti, più mamme con bambini, più voglia di ritornare a vivere dopo questi due mesi di rispetto delle norme. È cambiato anche il nostro abbigliamento. Attenzione, però: il contagio è ancora presente e non bisogna ritenersi fuori dal pericolo. Vanno ancora rispettate tutte le norme, le ordinanze per evitare di ricadere nella Fase 1 con danni ben più gravi per sé stessi, per i propri famigliari e quindi per la comunità intera”.

Serve un alto senso di responsabilità da parte di ciascuno di noi, perché nessuna autorità, in uno stato democratico qual è il nostro, potrà mai imporsi ai singoli – prosegue Ercole Ielmini -. Prima di muoverci da casa valutiamo l’indispensabilità di uscire, se ne vale la pena, se è proprio urgente. Se decidiamo per il sì, non dimentichiamoci delle regole (mascherine, distanza, non assembramenti): salviamo la nostra vita e quella degli altri. Ribadisco: il senso di responsabilità deve essere all’altezza della situazione che è ancora particolarmente precaria”.

“Stamattina (ieri, ndr) abbiamo riaperto i cimiteri e abbiamo notato comportamenti corretti – comunica ancora Ielmini -. Si continui pure così. La pista ciclopedonale verrà riaperta a giorni d’intesa con le amministrazioni comunali della Comunità Montana e della Provincia. Domani mattina si terrà un mercato ridotto – solo generi alimentari – che deve rispettare le regole fissate dal Presidente di Regione Lombardia (accessi vigilati, mascherine, numero di clienti contingentato)”.

Come vedete, si torna lentamente e con attenzione, alla normalità precedente la pandemia – conclude Ielmini -. Non sciupiamo i sacrifici di quelle dolorose e drammatiche settimane. A nessuno è permesso remare contro. La nostra fragile barca ci condurrà in porto se staremo tutti insieme. Quanto alla situazione contagio, non ci sono sostanziali modificazioni, anzi, alla Fondazione ‘Menotti Bassani’ si sta verificando un rallentamento del contagio e un lento ma significativo ritorno alla quotidianità che sembrava ancora troppo lontana. L’impegno di tutti gli operatori che, per ora, ringraziamo di cuore e la pazienza e la sofferenza degli ospiti e dei loro parenti stanno dando buoni frutti. Non ci illudiamo, ma anche in questo ambiente, il senso di responsabilità e del proprio dovere sono indispensabili. Grazie e rispettiamo ancora le regole e le norme per non ricadere con più gravi conseguenze”.

Continua, infine, la distribuzione dei buoni alimentari (ad oggi per un valore di 13.250). Distribuzione che avviene a cura della Protezione civile comunale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127