Alto Varesotto | 26 Gennaio 2020

Sicurezza in riva al lago, rinnovato per tre anni l’accordo con i bagnini

L'Autorità di bacino lacuale ha già avviato la fase organizzativa in vista della prossima estate. Tante le spiagge del territorio che verranno presidiate, ecco l'elenco

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Ha già preso il via la pianificazione dell’Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese, per garantire la sicurezza dei bagnanti durante la prossima stagione estiva.

Lo si apprende da una determina dell’ente, presieduto dal sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera, pubblicata nei giorni scorsi. Ed è proprio da Maccagno, che con le sue spiagge accoglie ogni anno tantissimi turisti, che parte l’elenco delle località in cui saranno presenti i bagnini per presidiare ed intervenire in caso di emergenza.

Il parco Giona e la spiaggia di Zenna sono le due aree che godranno di una osservazione fissa da parte degli addetti. L’elenco poi prosegue con la spiaggia di Colmegna, quelle di Porto Valtravaglia (Montesole e Lido), Castelveccana (Caldè), Cerro di Laveno, Leggiuno (Arolo e Reno), fino a Monvalle (località Gureè). L’assistenza è garantita per il prossimo triennio, partirà dalla seconda metà di giugno e proseguirà poi fino alle seconda metà di agosto, sulla base dei dati che certificano il livello di affollamento delle aree naturali bagnate dalle acque del Verbano.

“Per lo svolgimento adeguato del servizio – si apprende dal quotidiano locale La Prealpina – saranno fornite al personale di sorveglianza le necessarie attrezzature, a cominciare dalla postazione dove sedersi,  fino al vestiario e al kit di pronto soccorso”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127