Luino | 26 Gennaio 2020

Luino, dal centro alle frazioni: tante le segnalazioni di scarsa manutenzione

Il consigliere di minoranza Pietro Agostinelli: "Si parla parlando di tante piccole cose che, con piccoli investimenti e più cura, sarebbero risolte in poco tempo"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A fronte di un centro cittadino di Luino, soprattutto sulla fascia del lungolago, totalmente riqualificato in questi dieci anni di amministrazione Pellicini, che ha ridato lustro al paese lacustre, non si può dire lo stesso per quanto riguarda le frazioni, almeno a detta dei cittadini residenti in periferia.

Sono tante, infatti, le segnalazioni riguardanti scarsa manutenzione che da mesi, se non anni, i consiglieri comunali di minoranza raccolgono: strade, marciapiedi, tombini, cimiteri, cartelli e segnaletica stradale e scarso decoro urbano con la presenza di rifiuti e fogliame, per la maggior parte in questo periodo dell’anno.

Da alcune vie del centro a Biviglione, passando per Colmegna, Creva e Voldomino le carenze manutentive sono simili. A Creva ad essere segnalati sono alcuni marciapiedi dissestati nella zona di piazza Tolini, con i cittadini richiedono anche l’installazione di cestini porta rifiuti, mancanti dall’incrocio tra via Creva e la piazza a quello con via Turati, senza dimenticare le numerose buche presenti sull’asfalto.

A Voldomino stessa situazione: qui i residenti chiedono misure per la sicurezza stradale tra via Asmara e via Copelli, ma anche verso la ‘Strecia”, che porta nel centro della frazione, soprattutto nelle ore di entrata e uscita da scuola. Biviglione, invece, da anni attende interventi per migliorare il centro del borgo, dove i cittadini aspettano l’asfaltatura della strada che attraversa il centro, così come gli avvallamenti presenti nei parcheggi del lungolago a Colmegna.

Segnalazioni, però, arrivano anche dal centro cittadino, tra attraversamenti pedonali visibili, cartelli stradali danneggiati e scarsa illuminazione, che sta causando nelle ultime settimane alcuni incidenti per fortuna non di rilevante gravità, e scarsa manutenzione nei cimiteri.

Non si tratta solo di pulizia e decoro – commenta il consigliere comunale di minoranza Pietro Agostinelli -, ma anche di sicurezza per gli automobilisti e i pedoni. Nel corso di questi anni di mandato ho fatto decine di segnalazioni su una serie infinita di criticità segnalatemi dai cittadini, io come altri colleghi, penso ad Enrica Nogara per esempio. Devo dare atto al sindaco di essersi interessato in prima persona di certe situazioni, su altre gli anni passati sono stati davvero tanti; penso alla vicenda dei dossi di Borgo sul Tresa”.

La manutenzione per un Comune è la dimostrazione visibile della cura che gli amministratori hanno per la città, per le risposte concrete ai bisogni dei cittadini – continua il consigliere di minoranza -. Oltre gli spot elettorali, infatti, nelle periferie, questo non è solo il mio pensiero, è stato fatto poco o niente e molte criticità sono le stesse di quando la lista Nuova Frontiera si accingeva a presentarsi per il secondo mandato”.

“Quello che non riesco a capire, però, è il motivo di tutto ciò: stiamo parlando di tante piccole cose che, con piccoli investimenti e più cura, sarebbero risolte in poco tempo. Per i residenti delle frazioni in dieci anni le cose sono cambiate ben poco, questo è un dato di fatto”, conclude Agostinelli.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127