Porto Valtravaglia | 12 Gennaio 2020

CRI Luino e Valli, una nuova donazione nel ricordo di Roberto Pinto

Grazie ad un torneo, voluto dalla famiglia dell'allenatore e dall'Alto Verbano, l'ente riceve materiale per la formazione. Buchi: "Generosità in favore di tutti"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Ancora tanta generosità in favore della Croce Rossa e del territorio, nel ricordo di Roberto Pinto.

Grazie alla famiglia e agli amici di Roberto, scomparso a febbraio dello scorso anno, sono stati acquistati un manichino per le prove pratiche, due trainer per la formazione (speciali defibrillatori usati per le prove pratiche durante i corsi), oltre a piastre e vari ricambi.

La donazione è stata possibile grazie all’organizzazione di un torneo sportivo promosso dalla società CF Alto Verbano ASD, a Porto Valtravaglia, proprio in memoria dello storico allenatore. Presente durante la consegna ufficiale della donazione ai volontari della CRI Luino, oltre ai familiari e ai dirigenti dell’Alto Verbano, anche il sindaco del paese Ermes Colombaroli.

Con questa seconda donazione, è volontà della famiglia sostenere ancora più incisivamente le attività di formazione che la Croce Rossa sta potenziando non solo per i propri volontari in continuo aggiornamento, ma anche e soprattutto per la popolazione – commenta Pier Francesco Buchi, presidente della Croce Rossa di Luino e Valli -. Ringraziamo i figli Chiara e Luca, la moglie Lorena e tutti gli amici per quanto stanno facendo nell’onorare la memoria di Roberto. Il loro essere generosi è un contributo concreto per tutta la comunità“.

L’Amministrazione comunale ringrazia la famiglia Pinto e il CF Alto Verbano ASD per la donazione alla Croce Rossa Italiana Comitato di Luino e Valli. Siamo e saremo sempre vicini alla CRI e al suo presidente Pierfrancesco Buchi per le importanti iniziative a favore dei più bisognosi e di tutti coloro che necessitano assistenza continua. Come sindaco appoggerò sempre qualsiasi iniziativa legata alla prevenzione, alla formazione e alla valorizzazione del mondo dello sport. La nostra Amministrazione riconosce il lodevole impegno che la società Alto Verbano porta avanti sul nostro territorio”. Così il sindaco di Porto Valtravaglia, Ermes Colombaroli.

“Ho deciso di organizzare questo torneo perché sicura che, se papà fosse stato qui con noi, sarebbe stato felice di vederci di nuovo tutti insieme su questo campo – afferma la figlia di Roberto, Chiara -. Sinceramente non mi sarei mai aspettata una così grande partecipazione. Ho il forte desiderio che diventi una tradizione annuale. Ringrazio tutti i giocatori che hanno deciso di iscriversi, gli spettatori numerosissimi e tutti gli sponsor che hanno permesso di effettuare questa donazione. Il mio scopo era riuscire a sensibilizzare le persone ad effettuare prevenzione e grazie a queste donazioni la Croce Rossa è riuscita ad acquistare materiale per la formazione. Anche in memoria di mio papà sono aumentate le adesioni ai corsi e quindi le persone formate a salvare una vita; questo è quello che volevo e questo è quello su cui continuerò ad impegnarmi in suo ricordo”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127