EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 11 Dicembre 2019

I Comuni dell’alto Varesotto in piazza a Milano per Liliana Segre

Diversi i rappresentanti del territorio che hanno preso parte all'evento di ieri promosso da ANCI. Miglio: "Uniti contro il linguaggio degli odiatori"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’odio non ha futuro“, lo hanno ricordato con orgoglio nella giornata di ieri ben seicento sindaci, scesi in piazza a Milano, tra migliaia di persone, in occasione dell’evento promosso da ANCI, l’associazione nazionale dei comuni italiani.

Un meraviglioso gesto di solidarietà che ha raccolto nel capoluogo lombardo primi cittadini provenienti da tutta Italia, desiderosi di far valere la propria presenza e il proprio affetto come gesto di solidarietà nei confronti della senatrice a vita Liliana Segre, vittima da tempo di minacce e insulti a sfondo razziale, spinti con disprezzo e in grande quantità attraverso i canali dei social network.

Tra le numerose fasce tricolore che hanno riempito piazza Scala, piazza Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele e piazza Mercanti, non poteva mancare quella indossata da un rappresentante dell’amministrazione luinese, a pochi giorni di distanza dal voto all’unanimità, in consiglio comunale, che ha sancito ufficialmente la volontà di assegnare alla senatrice a vita Segre, sopravvissuta ad Auschwitz poco più che bambina, la cittadinanza onoraria.

E’ stato importante esserci, dopo avere votato all’unanimità la mozione di cittadinanza alla senatrice Segre – ha infatti sottolineato l’assessore Alessandra Miglio, presente all’evento milanese di ieri -. Luino ha dimostrato che siamo tutti contro il linguaggio degli odiatori, che questa idea di civiltà supera le appartenenze politiche, che l’amore è davvero più forte dell’odio, come ci ha ricordato questa splendida donna attaccata da violenti all’età di 89 anni”.

La trasversalità del messaggio ha coinvolto diverse altre amministrazioni del territorio, tra cui quella di Maccagno, con il sindaco Fabio Passera, anch’egli presente per rispondere all’appello di ANCI; quella di Cunardo, con la partecipazione del consigliere comunale Mattia Mandelli; quella di Marchirolo con Dino Busti; quella di Porto Ceresio con Jenny Santi e poi ancora quella di Lavena Ponte Tresa.

“Oggi (ieri, ndr) ho conosciuto Liliana Segre – si legge sul profilo Facebook del sindaco Massimo Mastromarino – una donna carismatica. Serena e bella d’animo. Una serenità che le deriva dall’odio che ha subito molti e molti anni fa. Questa è la sua vera forza. Che si rivela immediatamente nello sguardo, nel tono pacato della voce, nel sorriso. Grazie Liliana Segre. Non resteremo indifferenti“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127