Valganna | 5 Dicembre 2019

Valganna, altro blitz nei boschi dei carabinieri contro gli spacciatori

Grazie alla segnalazione dei cittadini, che hanno notato la presenza di una tenda canadese, operazione all'alba dei militari dell'Arma di Luino e Marchirolo

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Continua senza sosta l’attività investigativa da parte dei carabinieri della Compagnia di Luino per debellare lo spaccio di droga nei boschi dell’alto Varesotto, a pochi giorni da un altro blitz effettuato in località Sant’Antonio a Castelveccana.

I militari dell’Arma di Luino e di Marchirolo, coadiuvati dal capitano Alessandro Volpini, così, hanno compiuto questa mattina all’alba l’ennesimo blitz, nel Comune di Valganna, in località Alpe Manera, a oltre nove mesi di distanza dalla maxi-operazione che aveva tratto in arresto numerosi spacciatori del territorio.

La zona è stata segnalata ieri pomeriggio dai cittadini, che hanno notato in un’area boschiva tra Ghirla e Boarezzo una tenda canadese, abitualmente usata dagli spacciatori nei boschi per ripararsi dal freddo durante le fasi di vendita di sostanze stupefacenti.

I carabinieri, durante l’operazione, hanno ritrovato solo prodotti alimentari consumati, una confezione di affettati acquistata il 3 dicembre, e materiale vario, tra cui plastica e rifiuti. Nessuna traccia di droga.

A quanto è parso ai militari dell’Arma, pare proprio che gli spacciatori siano diventati più dinamici visto che, probabilmente, sentendo il fiato sul collo delle forze dell’ordine, non rischiano di rimanere sempre nella stessa località, quindi di volta in volta avvisano gli acquirenti per avvertirli della “nuova località” di spaccio.

“La zona interessata dalla segnalazione – spiega il capitano Alessandro Volpini – è la stessa in cui negli scorsi mesi abbiamo trovato alcune armi grazie al metal detector. Queste nuove modalità che stanno utilizzando dimostrano che stiamo facendo un buon lavoro, in collaborazione con le amministrazioni comunali. Un grazie va ai cittadini che ci hanno segnalato la tenda; ci hanno permesso di trovare l’ennesima postazione di spaccio di droga nei nostri boschi”. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile debellare completamente lo spaccio nelle località boschive.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127