Germignaga | 29 Novembre 2019

Ponte tra Luino e Germignaga, “Ancora nessuna risposta, incognite sulla tenuta”

Il sindaco Fazio riflette sulle modalità di chiusura e sulla capacità della struttura di contenere altre situazioni di emergenza. "Risposte che interessano i cittadini"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

I disagi dei giorni scorsi causati dalla pioggia lungo il ponte situato all’ingresso di Luino e di Germignaga, rimasto chiuso da sabato sera a martedì mattina per le forti precipitazioni, hanno lasciato degli spunti di riflessione agli amministratori locali circa la gestione, in caso di criticità, della struttura di importanza strategica.

Spunti raccolti in primo luogo dal sindaco di Germignaga, Marco Fazio, che a margine dell’emergenza commenta: “Sulla chiusura voluta da Anas, decisione più che legittima, non c’è stato confronto, tanto che alcuni passaggi ci sono giunti dalla stampa, dalla polizia locale e dai carabinieri. In altre parole non abbiamo potuto far altro che constatare la scelta di bloccare il ponte e attendere di conseguenza l’arrivo del personale incaricato per il posizionamento delle transenne”.

Accanto al versante della comunicazione c’è poi un altro aspetto che il primo cittadino tiene a sottolineare, in quanto prioritario e di fondamentale importanza per tutta la comunità. Riguarda le attuali condizioni del ponte, che tornano così centrali – dopo gli eventi dei giorni scorsi – e che già negli anni passati, a seguito dei principali eventi alluvionali (primi Duemila e 2014) hanno stimolato domande in merito. Rimaste però senza risposta nonostante le richieste di delucidazioni.

“Pare che all’epoca della sua costruzione (si parla della metà circa degli anni Sessanta, ndr), il geometra di Germignaga avesse già segnalato il rischio di dotarsi di una struttura inadeguata. Quello che preme evidenziare è un problema di natura idraulica. Il manufatto in caso di crescita del fiume Tresa oltre i livelli standard, rischia di fare da diga. Con incognite anche sulla tenuta“.

Oltre a fare il punto sul sistema decisionale che stabilisce la percorribilità dell’area in casi straordinari, potrebbe essere questo il momento giusto per rivalutare anche le condizioni del ponte? Un interrogativo legittimo, quello del primo cittadino, posto con la speranza di avviare un confronto costruttivo – tra istituzioni e addetti ai lavori – lontano da intenti polemici. Il quesito è inoltre motivato dalle condizioni di alcuni settori specifici (come si può notare dalle foto in galleria): dall’asfalto al marciapiede, e ancora alla presenza di ferri a vista e di un pezzo di rivestimento pendente.

Tutte tematiche di stretta attualità, non solo per la recente e intensa ondata di maltempo, ma anche in virtù dell’interesse e della sensibilità già mostrate da Anas per il territorio, dopo l’ingente stanziamento di fondi per la sistemazione dei viadotti lungo la Statale tra Luino e Colmegna.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127