Roma | 3 Maggio 2019

Invidia (M5S): “Gravi inefficienze Trenord tra Luino e Gallarate, il servizio bus è insolvente”

Il deputato luinese: "Mi unisco alle denunce e alle proteste dei sindaci negli scorsi mesi, troppe inefficienza su una tratta fondamentale per il territorio"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il tema del servizio del trasporto ferroviario, in questi giorni, dopo le parole della consigliera comunale Enrica Nogara, durante l’ultima seduta cittadina, è tornato a preoccupare tutto il territorio, anche con la conferma dei disagi, da parte dell’assessora ai Trasporti Alessandra Miglio, che a partire da giugno i viaggiatori della linea Cadenazzo-Luino-Gallarate dovranno subire. Oggi, invece, è stato un dipendente luinese Trenord, con una lettera alla redazione, a spiegare il proprio punto di vista, mentre le criticità sulla linea arrivano anche a Roma, con le dichiarazioni di Niccolò Invidia a riguardo delle continue problematichee del servizio Trenord sulla tratta Luino-Gallarate.

“Da settimane – esordisce il deputato luinese M5S – ricevo segnalazioni da cittadini su importanti disservizi di Trenord sulla tratta Luino-Gallarate. Purtroppo, essendo Trenord trasporto pubblico locale, la competenza si ferma al Pirellone, perché ammetto che avrei voluto fare molto di più per arginare queste inefficienze che colpiscono una tratta fondamentale, frequentata da centinaia di lavoratori, studenti e turisti ogni giorno. Mi unisco alle denunce e alle proteste dei sindaci negli scorsi mesi”.

Così “Il disservizio è evidente, ma ci sono alcuni dettagli che occorre far notare e denunciare – continua ancora Invidia -. In primis, malgrado la disfunzione il costo del biglietto è mantenuto uguale, con l’aggravante che essendoci sul mezzo solo l’autista mancano i controlli, e infatti è noto che diversi fruitori se ne approfittano e non acquistano il biglietto. Aggiungo che spesso non è chiaro il luogo di partenza di questi bus, cosa che rende difficile la vita a chi non è pendolare, tra cui i turisti che visitano la nostra costa. Infine l’argomentazione fatta sulla mancanza di flussi in certe fasce orarie è inaccettabile, perché spesso non è vero (soprattutto nella fascia oraria tra le 12.00 e le 14.00)”.

“Mi auguro – conclude il deputato luinese -, che non si voglia cronicizzare questo disservizio fatto sulla pelle dei fruitori. L’unico sollievo che ho su questa vicenda è mantenere viva la collaborazione con i colleghi regionali del Movimento e con i Comuni che si stanno battendo quotidianamente sulle inefficienze del trasporto pubblico locale”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127