Luino | 9 Aprile 2019

Perchè non coinvolgere Marco Franceschetti nel futuro del Luino-Maccagno?

L'ex calciatore della Sampdoria guida la FranceSport con un settore giovanile che conta oltre 150 bambini. La prima squadra verso i playoff per la 2° Categoria

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A due anni e mezzo dalla fusione tra il Luino FBC e il Maccagno Calcio, la squadra che oggi milita in Prima Categoria retrocederà in Seconda, dopo due anni di salvezze ottenute in extremis, all’ultimo minuto nel 2017, con una rete di Cannucciari al 90esimo contro il Gerenzano, e nei playout incredibili della scorsa stagione contro il Cairate, retrocessione scampata con una prestazione che ha sorpreso anche tutti i tifosi.

Solo lo scorso luglio il cambio di presidenza della società luinese, passata dalle mani di Renato Bragani a Mario Pisoni, già al timone dello storico Luino FBC negli anni ottanta e novanta. Gli obiettivi stagionali, già nel mese di gennaio, stando a quanto spiegato da mister Marco Cracas (subentrato a Marco Caporali), erano andati in fumo e l’ultimo posto in classifica ha imposto al club lacustre di pensare già alla prossima stagione. Nonostante la FIGC abbia riconosciuto ufficialmente la scuola calcio del Luino-Maccagno, con un settore giovanile di oltre 150 bambini, nel 2018-2019 la società non è riuscita a creare le squadre di allievi e una di giovanissimi.

Qualche chilometro più distante dal centro sportivo del Parco Margorabbia, a Maccagno con Pino e Veddasca, c’è la France Sport, guidata dall’ex calciatore di Serie A Marco Franceschetti, che oggi conta oltre 150 bambini nel settore giovanile e dopo due anni di Terza Categoria quest’anno lotta per la promozione in Seconda ed è attualmente in zona playoff.

Due realtà totalmente diverse tra loro che, però, se si eliminassero i campanili calcistici, potrebbero portare nuova linfa a tutto il territorio, grazie ad una figura come quella di Franceschetti, che potrebbe finalmente rilanciare la società luinese, da troppo tempo in attesa di ambizioni e risultati adatti al contesto del paese lacustre.

Sono lontani, infatti, gli anni in cui il Luino FBC, anche grazie ad investimenti cospicui, militava in Eccellenza giocando al campo di via Lido. Dalla stagione 2010-2011, in otto anni, quattro retrocessioni, compresa quella in corso, due salvezze ed una promozione. E allora sorge una domanda spontanea: perchè non provare a coinvolgere Marco Franceschetti nel futuro del Luino-Maccagno, magari con una mediazione del sindaco Andrea Pellicini, sfruttando le sue capacità, la bravura, l’esperienza e le sue conoscenze, per riportare in alto la società lacustre e partendo proprio dai giovani?

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127