Germignaga | 27 Marzo 2019

“Un’altra vita”, a Germignaga la violenza sulle donne raccontata da Filomena Lamberti

L’appuntamento con l’autrice, vittima di violenza domestica, è per il 28 marzo alle Colonia Elioterapica, mentre il 29 ci sarà l’incontro con i ragazzi del CFP di Luino

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’associazione Anemos Lombardia organizza una serata di prevenzione e sensibilizzazione sulla tematica della violenza di genere, che vedrà Filomena Lamberti, vittima di violenza domestica, insieme alle operatrici di Spazio Donna (centro antiviolenza di Salerno) presentare il libro testimonianza “Un’altra vita”.

L’iniziativa si terrà alla Colonia Elioterapica di Germignaga domani, giovedì 28 marzo, alle ore 20.30; alla serata, moderata da Erica Besoli, collaboratrice del quotidiano La Prealpina, prenderanno parte anche I’assessore ai Servizi Educativi e alle Pari Opportunità del Comune di Varese Rosa Dimaggio e la psicologa a contratto dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Francesca Pelizzoni.

“Come ben sancisce la Convenzione di Istanbul ratificata dal governo italiano ed entrata in vigore l’1 agosto 2014, la violenza sulle donne e una delle più grandi violazioni dei diritti umani. Come associazione abbiamo aderito alla rete nazionale REAMA che ha come obiettivo I’ applicazione di questa convenzione anche attraverso la prevenzione e la sensibilizzazione di tutti, motivo per il quale abbiamo deciso di invitare Filomena Lamberti, che ci offrirà la sua testimonianza di vittima, ma anche di forza e di rinascita” dice Anna Marsella, presidente di Anemos Lombardia.

“Le istituzioni, la scuola e ognuno di noi deve contribuire ad un mutamento culturale, affinché si pensi che sia basilare il rispetto di tutti al di là delle diversità di sesso, di religione, di etnia o appartenenza sociale. Anche per questo motivo abbiamo ritenuto opportuno far incontrare la signora Lamberti con i ragazzi delle seconde classi del Centro di Formazione Professionale di Luino nella mattinata del giorno dopo, il 29 marzo, affinché fin dalla loro età e ancor prima attraverso la giusta formazione e informazione, si rendano conto di quanto possa essere devastante la violenza subita e quanto sia giusta l’affermazione dello scrittore russo Isaac Asimov “la violenza e I’ultimo rifugio degli incapaci” prosegue Anna Marsella.

Ringrazio il Preside del CFP di Luino Silvano Zauli e le docenti Cristina Fornara e Maria Cristina Cavaliere per la cortesia e grande disponibilità e I’assessore del Comune Luino Alessandra Miglio per la sua presenza” conclude infine la presidente di Anemos Lombardia.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127