Luino | 14 Dicembre 2018

Frana tra Luino e Maccagno, fino alle 20 solo passaggio pedonale. Domani la riapertura

Dopo otto ore di intervento, i rocciatori hanno concluso l'intervento di disgaggio per la giornata di oggi. Domattina ulteriori verifiche, sopralluoghi e lavori

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(AGGIORNAMENTO ORE 18) Sono durati otto ore i lavori lungo il versante di montagna interessato la scorsa notte dalla frana caduta tra Colmegna e Maccagno con Pino e Veddasca. I rocciatori, Luca e Fabio Rigamonti, arrivati da Lecco questa mattina, coadiuvati dai geologi Christian Adamoli e Fabio Meloni, ed impegnati nell’opera di disgaggio della roccia, utile per mettere tutta la parete, hanno lavorato senza sosta per tutta la giornata, fino alle 17. La stima è che si sia staccata dalla parete oltre una decina di metri cubi di roccia ed è stato necessario un complesso lavoro.

Questo, però, non è bastato e, così, è arrivata la decisione da parte del sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, dei tecnici RFI ed ANAS e di tutte le forze dell’ordine, riunitisi sul posto per un briefing organizzativo intorno alle 16. La strada resterà ancora chiusa, ma grazie alla collaborazione della Protezione Civile della Comunità Verbano Valli del Verbano, dopo aver aperto l’Unità di Crisi Locale, i volontari saranno impegnati oggi fino alle 20 e domattina dalle 6 alle 20 per garantire il passaggio pedonale ai cittadini che avrebbero dovuto percorrere la strada.

Come spiegato nel primo pomeriggio, fino alle 15 di domani il traffico ferroviario sarà bloccato, mentre la strada statale 394 potrà essere riaperta anche intorno alle 12. In mattinata, infatti, i tecnici, insieme alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco, effettueranno altri interventi, verifiche e sopralluoghi, in modo tale da scongiurare ogni pericolo e mettere completamente in sicurezza il tratto interessato. Questo per garantire la massima sicurezza per tutta la comunità.

Il servizio di Autolinee Varesine per domani, sabato 15 dicembre, sulla linea N02 Luino – Maccagno – Biegno / Zenna sarà così strutturato (probabile riapertura della strada nel pomeriggio): 6.20 da Biegno per Maccagno FS; 9.45 da Maccagno FS per Zenna; 9.55 da Zenna per Maccagno; 11.15 da Maccagno per Biegno; 13.00 da Biegno per Maccagno; 14.40 da Maccagno per Garabiolo; 15.00 da Garabiolo per Luino; 16.30 da Luino per Zenna dogana; 16.55 da Zenna dogana per Luino; 18.00 da Luino per Biegno. Le ultime quattro corse della giornata saranno legate alla riapertura della strada.

Solo nelle scorse ore il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, era uscito duramente, inviando una lettera al Prefetto di Varese, il dottor Enrico Ricci, chiedendo che sia “Urgente la ripresa del progetto del tunnel ferroviario per i merci”. È stato scongiurata una tragedia, visto che il locomotore del treno merci, in transito la scorsa notte, è stato in parte danneggiato dal masso caduto.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127