Luino | 27 Ottobre 2018

Troppi incidenti nel luinese che coinvolgono automobilisti e animali selvatici

L'appello di Giancarlo Galli del "Rifugio degli Animali Felici" di Brissago: "Automobilisti andate piano, per la vostra incolumità e per quella degli animali"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Continuano i pericoli lungo le strade del luinese a causa dei numerosi incidenti avvenuti tra automobili e animali selvatici in questi giorni. Ben sei caprioli coinvolti in una settimana circa, infatti, sono stati recuperati da Giancarlo Galli del “Rifugio degli Animali Felici” di Brissago Valtravaglia.

Grande preoccupazione tra gli automobilisti che, spesso, a più riprese, anche sui social network, hanno espresso le loro perplessità sull’argomento, nonostante la Comunità Montana Valli del Verbano abbia avviato da tempo il progetto “RoadKill”, volto a tutelare l’incolumità di tutti gli automobilisti e degli animali. Negli scorsi giorni, però, un dispositivo acustico presente tra Cassano Valcuvia e Mesenzana, che ha l’obiettivo di allontanare gli animali dalla carreggiata, è stato danneggiato.

“Non sappiamo per quale ragione siano avvenuti questi incidenti – spiega Giancarlo Galli sulle pagine della Prealpina -. In un video che ho ricevuto, si può vedere un capriolo fermo in mezzo alla strada del Cucco, quella che divide il bosco da un fiume, il Margorabbia. Un automobilista, che ha notato l’animale in mezzo alla carreggiata, ha cominciato ad avvisare, con gli abbaglianti, le macchine che sopraggiungevano dall’altra parte per segnalare la presenza dell’animale in strada. Uno di questi automobilisti, però, arrivando non si ha visto il segnale e ha centrato in pieno l’animale che viene scaraventato dall’altra parte della strada”. Il tutto è documentato dal video.

Il gestore del Rifugio, però, non si rassegna e lancia un appello a tutti gli automobilisti, affinchè tutelino loro stessi e gli animali selvatici stessi. “In queste strade dell’Alto Varesotto, soprattutto quando cala il buio, sarebbe utile alzare il piede dall’acceleratore. Potrebbe essere cosa giusta visto che sempre più animali vengono investiti proprio sul tratto tra Mesenzana e Luino. Noi proseguiamo senza sosta a soccorrere animali ma siamo allo stremo: l’ultima cerbiatta l’abbiamo portata a Lainate in clinica dopo un ferimento nel Luinese, ma non è sopravvissuta”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127