Laveno Mombello | 29 Agosto 2018

Laveno, Monti sulle minacce a Graziella Giacon: “Solidarietà ad un’amministratrice coraggiosa”

Il consigliere regionale leghista interviene per esprimere vicinanza all'ex sindaca lavenese: "Un clima pesante quello che si sta respirando nella nostra provincia"

Tempo medio di lettura: 1 minuto

È un clima d’odio, che sfocia in atti vigliacchi di intimidazione, quello sta venendo portato avanti contro gli esponenti della Lega, che hanno il coraggio di lavorare bene nelle amministrazioni locali, a supporto dei cittadini”.

Così commenta il consigliere regionale leghista, Emanuele Monti, quanto avvenuto a Laveno Mombello negli scorsi giorni, quando a Graziella Giacon, ex sindaca ed attuale consigliera di minoranza, è stato lasciato sul parabrezza della propria auto, un biglietto di minacce. Pochi giorni prima, sempre a Laveno, è stato vandalizzato un locale, dove il centrodestra cittadino si ritrova per le proprie riunioni.

“Un clima pesante quello che si sta respirando nella nostra provincia – sottolinea Emanuele Monti –. Non posso che esprimere tutto il mio supporto, la mia stima e la mia vicinanza, in un momento così difficile, nei confronti del Consigliere Giacon, che ha il coraggio di andare avanti e non lasciarsi intimidire da queste minacce. Episodi, purtroppo, non nuovi per chi fa politica, anche e soprattutto a livello locale”. “Confido nel lavoro delle Forze dell’Ordine – conclude il consigliere regionale leghista –, affinché riescano ad individuare ed assicurare alla giustizia i colpevoli”.

Nella giornata di ieri erano stati il gruppo consiliare Centrosinistra e lista per Laveno Mombello Cerro e del circolo di Laveno Mombello del Pd a condannare fermamente il gesto.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127