Milano | 15 Giugno 2018

“Del Ponte eccellenza lombarda, al lavoro per sfruttarlo al massimo. Con l’autonomia riforme facilitate”

"Necessario rimuovere due grandi ostacoli che riguardano direttamente il personale sanitario. La nuova Giunta non sta certamente perdendo tempo"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Il nosocomio varesino, concepito come polo del bambino, che deve entrare in rete con gli altri ospedali del bambino di Regione Lombardia e serve un territorio molto ampio, costituisce una priorità ed intendo essere parte attiva per il suo pieno sviluppo”. Queste le parole d’elogio nei confronti dell’ospedale Del Ponte, che arrivano da parte del Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, Emanuele Monti.

“La Regione – ha spiegato – ha investito molte risorse per recuperare una struttura importante, che rischiava di essere abbandonata o peggio di divenire un centro profughi a causa alla gestione Galimberti e che invece, grazie alla buona politica regionale, ospita oggi un’eccellenza sanitaria”.

“Per far funzionare questo presidio a pieno regime – ha proseguito Monti – è necessario rimuovere i due grandi ostacoli figli dei governi romani precedenti e che riguardano direttamente il personale sanitario. Da una parte è urgente rimuovere una volta per tutte il numero chiuso di accesso alle facoltà di medicina, che attualmente non riescono a garantire un adeguato ricambio generazionale di medici in diverse specialità, fondamentali per la nostra sanità. Dall’altro bisogna spazzare via quella legge che ci impedisce nuove assunzioni, nonostante i conti in ordine, e impone lo stesso budget del 2004 per la spesa sul personale, addirittura diminuito dell’1,5%”.

“In questo senso la nuova Giunta regionale non sta certamente perdendo tempo – ha commentato Monti -, come dimostrato anche dall’incontro che si è tenuto ieri a Roma proprio sul tema dell’autonomia e che ha visto la presenza del Presidente Fontana. Siamo intenzionati a spingere sull’acceleratore delle riforme: per ottenere più risorse, per gestire finalmente senza lacci a vincoli odiosi la sanità lombarda, l’autonomia rappresenta una tappa obbligata”.

Per ritornare sul Del Ponte, Monti ha concluso: “Da Presidente della Commissione Sanità l’ospedale varesino resta prioritario e porterò all’attenzione dell’Assessore e del Governatore Fontana i temi che restano aperti, per cercare di garantire un funzionamento efficiente e sfruttare il massimo del potenziale di questa struttura”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127