EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 7 Giugno 2018

Comunità Montana, “Assemblea spaccata, malcontento evidente. Considerare le dimissioni”

Ad entrare nel dibattito sull'ente di secondo livello e sulla crisi in corso, con alcune riflessioni politiche, gli attivisti pentastellati del gruppo "Luino 5 Stelle"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Dopo l’ufficializzazione della mozione di sfiducia, protocollata ieri dal gruppo “Liste civiche Valli del Verbano”, e la dura presa di posizione degli appartenenti all’attuale maggioranza di Comunità Montana Valli del Verbano, con un comune pronto a defilarsi dal documento sottoscritto, continua a tenere banco sul territorio la crisi politica che ha colpito l’ente di secondo livello, con particolare riferimento agli equilibri che porteranno alle elezioni provinciali.

Oggi ad intervenire sono gli attivisti luinesi del Movimento 5 Stelle che, attraverso una nota inviata da Gianfranco Cipriano,  alcune riflessioni sulla situazione. “Troviamo anormale che, in questo caso, l’attuale presidente di Comunità Montana Giorgio Piccolo, ma in generale qualsivoglia ‘leader’, si debba aggrappare ad un filo per continuare il suo incarico – spigano i pentastellati luinesi -. Come ci si può ostinare davanti ad un così prolungato e ampio dissenso? Come si può pensare di far bene? Come si può pensare di essere imparziali davanti a tali contrasti?”.

“È evidente – continuano i grillini – che uno o due sindaci in più o meno della metà, non siano sufficienti per tener salda e proficua la posizione. È finita l’epoca della poltrona. Quando un malcontento è tale, è giusto considerare la possibilità di lasciare il testimone ad un presidente che abbia ampio consenso dai i sindaci del territorio. L’obiettivo, per gestire al meglio la cosa pubblica, deve essere quello di raggiungere ottimi risultati, non quello di resistere ad ogni costo”.

Le anticipazioni riguardanti un possibile cambio di presidenza, che da Cuveglio sarebbe dovuta andare a Gavirate, dando Comunità Montana in mano alla sindaca Silvana Alberio, hanno fatto partire un tam tam di telefonate che continueranno anche nei prossimi giorni, almeno fino a lunedì, quando l’assemblea si riunirà per votare il bilancio consuntivo.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Comunità Montana, “Assemblea spaccata, malcontento evidente. Considerare le dimissioni””

  1. Roberto Stangalini ha detto:

    “È finita l’epoca della poltrona.” ma che scrivono i pentastellati nostrani di poltrone, dopo che i loro maestri parlamentari hanno cercato, per lunghe settimane, un qualsiasi alleato in parlamento pur di mantenerle a Roma. Tutte le loro ultime iniziative pseudopolitiche sul territorio dell’alto Verbano, si sono dimostrate fallimentari. La “politica” è scienza e tecnica, come teoria e prassi.E’ troppo facile scrivere sui mass-media frasi roboanti, il difficile viene quando devi passare alla pratica del confronto amministrativo sul territorio. Beh, ho pazienza, vi aspetto.

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127