Luino | 27 Maggio 2018

Da Luino a Roma: passaggio a livello di via San Pietro, bretella e ditta Primi in Parlamento

Il neo deputato M5S, Niccolò Invidia, interviene dopo il consiglio comunale. "Valutiamo la possibilità di inoltrare un'interrogazione parlamentare"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’esproprio del terreno di proprietà della ditta Primi, la possibile conseguenza che porterebbe ad alcuni licenziamenti, le perplessità riguardo la viabilità verso via Bernardino Luini, soprattutto negli orari scolastici, e un clima, almeno in consiglio comunale, a dir poco rovente.

Nelle ultime settimane la situazione della ditta Primi, che dovrebbe lasciare la sua proprietà per far spazio ad una bretella rasente la linea ferroviaria, e che a sua volta andrebbe a sostituire il passaggio a livello di via San Pietro, ha creato un grande dibattito politico in città. Così, oggi, ad intervenire è il neo deputato del Movimento 5 Stelle, Niccolò Invidia, che insieme agli attivisti luinesi sta seguendo il caso.

“Sto seguendo con attenzione l’evolversi delle vicende legate ad AlpTransit, anche tramite gli attivisti sul territorio – spiega il deputato grillino Niccolò Invidia -. In merito al recente consiglio comunale, noto con perplessità la decisione di approvare l’idea, non il progetto, di una bretella che collegherebbe via San Pietro con via Bernardino Luini”.

“Ci chiediamo con che razio – continua Invidia – si possa decidere in merito ad un’opera senza avere precedentemente prodotto ed esaminato, studi di fattibilità, modalità di costruzione, tempi e ingombri e soprattutto, senza studiare gli effetti sulla viabilità che la via in oggetto possa avere nel complesso dell’area, anche tenuto conto che, oltre alla stazione di Polizia e l’ufficio postale, vi sono a pochi passi le scuole”.

“Non ultimo, condividiamo lo smarrimento della storica ditta Primi che dovrebbe cedere parte della sua area gravata da esproprio senza sapere se preoccuparsi maggiormente per l’ingombro che il cantiere stesso impiegherà e per quanto tempo dureranno i lavori. In attesa di maggiori chiarimenti su i fatti sopra indicati e comprendere in modo più approfondito i rapporti tra gli attori delle dinamiche creatasi – conclude l’onorevole originario di Veddo -, valuteremo la possibilità di inoltrare un’interrogazione parlamentare”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127