Brusimpiano | 29 Marzo 2018

Brusimpiano, presto nuovi avannotti popoleranno i torrenti della provincia

Un'iniziativa che darà alle persone l'opportunità di sostenere concretamente l'opera di chi, da sempre, si spende per questa causa nonostante la mancanza di fondi

Unione Pescatori Ceresio, da Brusimpiano si alza l'allarme sui rischi dell'ecosistema ittico
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Come ogni anno, nell’ambito dell’allevamento e della riproduzione di pesci, operata presso la Piscicoltura di Brusimpiano dall’associazione Unione Pescatori del Ceresio, è giunto il momento di immettere gli avannotti nelle acque dei torrenti del territorio.

Due saranno le giornate nelle quali sarà possibile partecipare a questa iniziativa, volta alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente inerente il lago Ceresio: sabato 7 e sabato 14 aprile. Circa 1 milione e mezzo i nuovi nati che, grazie anche all’aiuto dei volontari, andranno a ripopolare le acque dei torrenti della provincia di Varese. In particolare gli avannotti consegnati apparterranno a due specie ittiche, quella della trota lacustre e quella della trota fario. L’appuntamento sarà per le ore 8.30 presso la Piscicoltura di Brusimpiano.

“Come l’anno scorso, pur essendo decaduto nel 2016 il contratto stipulato con Provincia di Varese, abbiamo scelto di mantenervi fede, continuando ad immettere gli avannotti nei torrenti della nostra provincia – spiega Alberto Borroni – Quest’anno, però, gli avannotti saranno consegnati solo ai volontari in possesso della nostra tessera associativa annuale. A chi non ne fosse ancora munito, daremo la possibilità di farla la mattina stessa al costo di 20 euro. Siamo stati costretti a prendere questa decisione perché abbiamo scelto di portare avanti il compito affidatoci nonostante la mancanza di contributi provinciali sia nel 2016 che nel 2017 – prosegue -. Più tesserati avremo più peso avranno in Regione le nostre richieste di ripristino dei contributi. Tutto questo per poter continuare serenamente il nostro servizio gratuito a tutela del patrimonio ittiogenico provinciale. Oltre a ciò il tesseramento ci darà l’opportunità di tenerci in contatto con il territorio, aggiornando le persone sulle nostre iniziative e proposte”.

L’immissione dei nuovi nati, dunque, quest’anno oltre a presentarsi come un’occasione per poter contribuire attivamente alla conservazione ittiologica della fauna del territorio, darà anche alle persone l’opportunità di sostenere concretamente l’opera dei volontari che da sempre si spendono per questa causa. L’Unione Pescatori Ceresio, infatti, pur avendo smesso di incassare i contributi dalla Provincia dal 2016 a seguito del passaggio di competenze tra Provincia e Regione, non ha mai cessato la sua attività di tutela del territorio”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127