Maccagno con Pino e Veddasca | 1 gennaio 2018

Che 2018 sarà per Maccagno con Pino e Veddasca?

E' il sindaco Fabio Passera ad annunciare gli interventi tra lago e montagna riguardanti le opere pubbliche che verranno realizzate nei prossimi mesi

Maccagno, continuano al porto della Gabella i lavori per la posa delle parti galleggianti

Salutare il 2017, dando il benvenuto all’anno nuovo, è stata anche occasione per le amministrazioni comunali di tracciare il bilancio di quella che è stata e quella che sarà l’attività del proprio mandato. Così, siamo andati a Maccagno con Pino e Veddasca per incontrare il sindaco Fabio Passera e farci raccontare quali risultati sono stati raggiunti in questi mesi e quali, invece, saranno le sfide del 2018.

“Dopo aver inaugurato il ristorante, la Forcora entrerà a pieno regime quando nelle prossime settimane riaccenderemo lo skilift – esordisce il primo cittadino -. Sono tanti i progetti ed i lavori che abbiamo in programma, per oltre tre milioni di euro in totale”. Opere pubbliche che vedranno interventi dal lago alla montagna: “116mila euro sono stati stanziati per i locali del ‘Ristorante Sciovia’ ed importanti investimenti sono pronti per sostenere i pascoli dietro il passo Cadrigna. Nei prossimi mesi poi riqualificheremo completamente il lungolago nei pressi del porto galleggiante della ‘Gabella’, per un costo di 260mila euro, e rifaremo la pavimentazione del parcheggio del Parco Giona, che d’estate ospita migliaia e migliaia di turisti”.

A questi interventi di carattere “turistico”, si aggiungono progetti che interesseranno la quotidianità delle persone come i 180mila euro per la sistemazione dell’area all’ex Canonica di Maccagno superiore e i 150mila euro per il recupero di un altro spazio pubblico a Pino. “La grande soddisfazione, però – continua Passera -, è quella di aver avviato il processo per la fitodepurazione in tutta la Veddasca e a Pino. Il lavoro più rilevante di tutta la mia amministrazione: ben 2,3 milioni di euro che andranno a incidere nella vita di tutti gli abitanti, migliorando la qualità della salute di tutti, senza dimenticare la tutela dell’ambiente”.

Tante altre piccole opere saranno effettuate tra Campagnano, Sarangio, Graglio e il cimitero di Maccagno Inferiore, che si aggiungono al lavoro fatto in questi mesi nelle frazioni, con la realizzazione del sottopasso pedonale in centro e i fondi destinati al sociale alla scuola. “Il fatto che i nostri borghi siano un unico grande cantiere – conclude Passera – significa che per noi è fondamentale la nostra popolazione, per un costruttivo rapporto tra lago e montagna”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"