Milano | 20 dicembre 2017

Lombardia, no ai progetti di legge sull’uso terapeutico della cannabis e sul testamento biologico

Questa la decisione della Commissione Sanità di Regione Lombardia che stamane ha votato a maggioranza i due progetti. Critiche dal Pd lombardo

Tempo medio di lettura: 1 minuto

La Commissione Sanità, presieduta dal consigliere regionale di Lega Nord Fabio Rolfi, ha votato questa mattina a maggioranza il non passaggio all’esame dei progetti di legge di iniziativa popolare relativi all’uso terapeutico della cannabis (relatore Fabio Fanetti della Lista Maroni) e all’istituzione del registro regionale del cosiddetto testamento biologico (relatore Federico Lena di Lega Nord). Su quest’ultimo progetto di legge, nella seduta dello scorso 29 novembre, la Commissione aveva ricevuto in audizione i promotori del provvedimento.

Ora i due provvedimenti saranno iscritti all’ordine del giorno della prima seduta utile di gennaio. “Il progetto di legge sul biotestamento è inutile e incostituzionale, soprattutto ora che esiste già una legge nazionale – ha commentato il Presidente della Commissione Sanità, Fabio Rolfi -. Anche per quanto attiene la cannabis terapeutica la normativa nazionale ha già introdotto questi preparati nell’offerta sanitaria. Del resto nemmeno nei nuovi LEA, recentemente approvati dal Governo nazionale, è stata prevista una maggiore fruibilità dei farmaci contenenti i principi attivi derivanti dai cannabinoidi”.

Queste, invece, le parole del Vice Presidente del Consiglio Sara Valmaggi (PD), intervenuta in Commissione: “La maggioranza di centrodestra in Regione ha tirato avanti per anni senza discutere né questi due progetti di legge, né i nostri di iniziativa consiliare e ora, arrivati a fine legislatura, li vuole affossare. Sul biotestamento però c’è oggi una legge nazionale e la Lombardia si adeguerà. Mentre sulla cannabis a nostro parere purtroppo vengono negate ai malati alcune terapie efficaci solo per una posizione ideologica”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127