Milano | 7 Luglio 2017

E’ Mario Delpini il nuovo Arcivescovo di Milano, succede al cardinal Angelo Scola

Il consigliere regionale Luca Marsico: "I miei migliori auguri di buon lavoro per sua Eccellenza Mario Delpini. Un pensiero di gratitudine al Cardinal Angelo Scola"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si vociferava ormai da settimane, ma la conferma ufficiale è arrivata oggi intorno alle 12. Papa Francesco ha deciso di nominare come nuovo arcivescovo di Milano mons. Mario Delpini, vescovo ausiliare della diocesi ambrosiana e attuale vicario generale. Delpini, 66 anni il prossimo 29 luglio, entrerà in carica a settembre così da iniziare il nuovo anno pastorale, come richiesto più volte dallo stesso arcivescovo uscente, contrario a proroghe e deciso a non prolungare la fase di attesa e di incertezza per il successore.

“Rivolgo a Sua Eccellenza Mario Delpini, nuovo Arcivescovo di Milano, i miei migliori auguri di buon lavoro. La sua nomina mi rallegra in modo particolare perché Sua Eccellenza, oltre ad avere una profonda conoscenza della Diocesi Ambrosiana, è nato in Provincia di Varese e lì vi ha trascorso l’infanzia. Certo che saprà portare avanti il lavoro dei suoi predecessori con la stessa passione pastorale come riferimento sicuro per i fedeli, sono sicuro che non mancheranno occasioni di confronto e collaborazione con le Istituzioni civili nell’interesse del nostro territorio. Un pensiero di gratitudine al Cardinal Angelo Scola che ha servito Milano dal 2011 ad oggi ed al suo predecessore, oggi Cardinale Emerito, Dionigi Tettamanzi”. Queste le parole del consigliere regionale Luca Marsico in merito alla nomina di Sua Eccellenza Mario Delpini, fino ad oggi Vicario Generale, quale 148° Arcivescovo di Milano.

Mario Delpini, come racconta Wikipedia, entra nel Seminario di Milano nella sede di Venegono Inferiore, nell’ottobre 1967, per frequentare la I liceo classico. Il 7 giugno 1975 è ordinato presbitero, nella cattedrale di Milano, dal cardinale Giovanni Colombo. Dal 1975 al 1987 insegna nel seminario minore della diocesi di Milano, prima a Seveso poi a Venegono Inferiore. In questi anni consegue la laurea in lettere presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con una tesi su La didattica del latino come introduzione alla Esegesi dei classici; la licenza in teologia presso la facoltà teologica dell’Italia settentrionale con una tesi su La nozione di teologia di Giovanni Pico della Mirandola. Alunno del Pontificio seminario lombardo, frequenta l’Istituto Patristico Augustinianum di Roma, fino ad ottenere il diploma in Scienze Teologiche e Patristiche. Può allora dedicarsi all’insegnamento della lingua greca e della patrologia presso il Seminario di Milano, nelle sedi di Seveso e Venegono Inferiore.

Nel 1989 viene nominato rettore del seminario minore di Venegono Inferiore; nel 1993 diventa rettore nel quadriennio teologico; dal 1993 al 2000 è docente della facoltà teologica dell’Italia settentrionale e presso il seminario arcivescovile nelle sedi di Saronno e poi di Seveso. Dal 2000 al 2006 è rettore maggiore dei seminari di Milano.

Nel 2006 viene nominato vicario episcopale della Zona Pastorale VI di Melegnano, lasciando gli incarichi ricoperti in seminario. Il 13 luglio 2007 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo ausiliare di Milano e vescovo titolare di Stefaniaco; riceve l’ordinazione episcopale il 23 settembre dello stesso anno, nella cattedrale di Milano, con il vescovo Franco Giulio Brambilla, dal cardinale Dionigi Tettamanzi, coconsacranti l’arcivescovo Francesco Coccopalmerio(poi cardinale) ed i vescovi Marco Ferrari, Renato Corti (poi cardinale) e Giuseppe Betori (poi arcivescovo e cardinale).

Nell’ambito della Conferenza Episcopale Lombarda ricopre, dal 2007 al 2016, l’incarico di segretario. Nell’ambito della Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione per il Clero e la Vita Consacrata.

Il 5 aprile 2012, durante la Messa del crisma, il cardinale Angelo Scola rende nota la sua nomina a vicario generale dell’arcidiocesi ambrosiana, avvenuta il 29 giugno successivo. Il 21 settembre 2014 il cardinale Scola lo nomina vicario episcopale per la formazione permanente del clero e responsabile dell’Istituto Sacerdotale Maria Immacolata, che si occupa dei presbiteri del primo quinquennio di ordinazione; succede a monsignor Luigi Stucchi.

Oggi, venerdì 7 luglio, papa Francesco lo nomina arcivescovo metropolita di Milano; succede al cardinale Angelo Scola, dimessosi per raggiunti limiti di età.

(Foto © Merateonline)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127