30 Novembre 2016

Dalla provincia di Varese ecco i sindaci per il “Sì” al Referendum, tra loro Passera e Fazio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo l’endorsement per il “No” al Referendum di ben 31 sindaci della provincia di Varese, pubblicato ieri, ecco la posizione dei primi cittadini che invece domenica prossima, 4 dicembre, voteranno a favore della riforma costituzionale. Ecco il loro comunicato stampa.

bastaunsi

Dalla provincia di Varese ecco i sindaci per il “Sì” al Referendum, tra loro Passera e Fazio. Fra i numerosi aspetti di positività che caratterizzano la riforma costituzionale, che gli elettori sono chiamati ad approvare con il voto del 4 dicembre, vi è la piena e concreta attuazione del principio fondamentale sancito dall’art. 5 della Costituzione, che riconosce e promuove le autonomie locali e prevede che i principi e i metodi della legislazione nazionale siano adeguati alle esigenze delle autonomie e del decentramento. Nel nuovo Senato siederanno infatti rappresentanti degli enti territoriali che potranno finalmente concorrere all’esercizio della funzione legislativa, su tutte le materie di interesse per le autonomie locali, esercitando inoltre un’importante funzione di raccordo fra lo Stato, e le autonomie locali, anche per quanto attiene alla formazione ed all’attuazione degli atti e delle politiche dell’Unione Europea.

Un Senato composto da sindaci e consiglieri regionali, che vengono già oggi scelti dai cittadini con modalità di elezione diretta, rafforza il ruolo delle autonomie locali, garantisce la rappresentanza degli interessi degli enti territoriali ed attribuisce a questi ultimi un potere di indirizzo e di controllo anche sulle competenze attribuite alla Camera dei Deputati. Viene così superato l’attuale bicameralismo paritario e si pone conseguentemente fine ad inutili duplicazioni nello svolgimento dei lavori parlamentari.

A ciò si accompagna la revisione delle competenze fra Stato e Regioni, definendo con chiarezza chi debba legiferare e su quali materie, superando il criterio delle competenze concorrenti, fonte di continuo contenzioso tra Stato e Regioni davanti alla Corte Costituzionale. Vengono restituite allo Stato competenze fondamentali in ordine all’adozione di disposizioni generali e comuni sulla tutela della salute, sull’istruzione, sulle attività culturali e sul turismo, sul governo del territorio, garantendo eguaglianza di trattamento, pari opportunità e non discriminazione dei cittadini su tutto il territorio nazionale. Si introduce inoltre il fondamentale ed irrinunciabile principio in forza del quale le funzioni amministrative sono esercitate in modo da assicurare la semplificazione e la trasparenza dell’azione amministrativa, secondo criteri di efficienza e di responsabilità degli amministratori.

E’ una svolta epocale ispirata a principi di democrazia, trasparenza, efficienza, semplificazione e modernizzazione dell’organizzazione dello Stato, attraverso un processo di valorizzazione delle autonomie locali alle quali viene riconosciuta la possibilità di concorrere all’esercizio della funzione legislativa a livello nazionale nell’interesse dei propri ambiti territoriali.

Un SI convinto e determinato da parte dei Sindaci a sostegno della riforma, nella consapevolezza e nella convinzione che la riforma rafforzerà il peso delle autonomie locali, garantirà una migliore rappresentatività ai cittadini, aumenterà l’efficienza ed accrescerà la credibilità dello Stato e delle istituzioni territoriali che lo compongono, anche in ambito internazionale.

A sostenere e firmare il comunicato Gunnar Vincenzi (Presidente Provincia di Varese, Cantello), Davide Galimberti (Varese), Silvio Aimetti (Comerio), Samuele Astuti (Malnate), Stefano Bellaria (Somma Lombardo), Angelo Bellora (Cardano al Campo), Marco Cavallin (Induno Olona), Melissa De Santis (Ispra), Andrea Della Rosa (Crosio della Valle), Marco Fazio (Germignaga), Marco Galbiati (Castello Cabiaglio), Marco Giudici (Caronno Pertusella), Lorenzo Guzzetti (Uboldo), Ercole Ielmini (Laveno Mombello), Vittorio Landoni (Gorla Minore), Maurizio Leorato (Vergiate), Marco Magrini (Cassano Valcuvia), Fabio Passera (Maccagno con Pino e Veddasca), Andrea Zanotti (Casciago), Fabio Zucconelli (Brusimpiano) e Davide Tamborini (Mornago).

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127