7 Novembre 2015

Cassano Valcuvia, “Il Farina non scompare, noi procediamo”. Il sindaco Magrini: “Prima i lavori, poi il bando”

Tempo medio di lettura: 4 minuti

La decisione dell’amministrazione di Cassano Valcuvia, sul futuro del circolo di via San Giuseppe 180, è arrivata durante lo scorso consiglio comunale. Nei prossimi mesi verranno effettuati i lavori di riqualificazione per mettere a norma la struttura e poi verrà indetto un nuovo bando. Il locale era gestito dai ragazzi de “Il Farina” che hanno inviato un comunicato stampa nel quale esprimono la loro posizione al riguardo. Il sindaco Marco Magrini, invece, spiega quanto discusso ed approvato durante la scorsa seduta consiliare.

La riunione del 25 ottobre scorso al circolo "Il Farina" di Cassano Valcuvia (facebook.com)

La riunione del 25 ottobre scorso al circolo “Il Farina” di Cassano Valcuvia (facebook.com)

“Il Farina non scompare, noi procediamo”. “Martedì 3 novembre – si legge nel comunicato stampa firmato dall’assemblea del Circolo ‘Il Farina’ – il Consiglio comunale di Cassano Valcuvia ha discusso il rinnovo dell’affitto degli spazi di via San Giuseppe 180 al Farina pervenendo alla decisione di non accettare la proposta di rinnovo avanzata dall’associazione, che prevedeva il mantenimento dell’attuale canone annuale di affitto (6.500 Euro) e la possibilità di scalare dallo stesso gli importi relativi ai lavori di ristrutturazione (che sarebbero stati comunque effettuati dal Farina previo accordo con l’Amministrazione comunale). Questa ipotesi, percorsa nelle scorse settimane dall’assemblea e condivisa preventivamente con alcuni membri del Consiglio e il Sindaco, era stata presentata nell’incontro pubblico del 25 ottobre raccogliendo i consensi e il supporto (anche economico) di molti privati cittadini affezionati del Farina.

Martedì sera il Consiglio si è espresso stabilendo di non procedere al rinnovo e a favore di una ristrutturazione a proprio carico dei locali, al termine della quale gli stessi verranno nuovamente affittati tramite bando pubblico. Preso atto della decisione, l’associazione ‘il Farina’ ritiene doveroso raggiungere i tanti che hanno partecipato all’incontro pubblico e che in questi giorni hanno manifestato il proprio interesse per le sorti del circolo per aggiornarli e rassicurarli. Il Farina non scompare. Chiudono i locali di Via San Giuseppe 180, ma noi procediamo! Come?

Attendiamo che il comune di Cassano pubblichi il bando per la nuova locazione, auspicando che si tratti di un bando pubblico che sostenga e privilegi attività di rilevanza sociale (destinate cioè ad attività culturali e aggregative) e non attività commerciali. Segnaliamo che i bandi che intendono premiare i contenuti piuttosto che l’offerta economica, assegnano il 70% del punteggio al progetto e il 30% alla parte finanziaria e che in molte realtà (es. Trentino Alto Adige, comune di Milano cliccare qui) i bandi con finalità sociali e aggregative vengono stesi attraverso procedure partecipate.

Auspichiamo altresì che i lavori di ristrutturazione, oltre a restituire uno spazio a norma, concorrano a rendere i locali più efficienti dal punto di vista energetico in ragione di evidenti motivi ambientali e di un contenimento delle spese di gestione corrente (i locali sono scarsamente isolati e il riscaldamento al momento costituisce una voce di spesa particolarmente importante). Nel frattempo, intendiamo dare seguito ad alcune delle nostre attività (il baratto, il gusto della terra, il mercatino di Natale, la festa della Resistenza, le proposte per i bambini) proponendole in forma itinerante nelle realtà che vorranno ospitarci, per continuare a garantire la nostra presenza sul territorio e per non disperdere il patrimonio di risorse e di incontri che abbiamo costruito in questi anni di lavoro.

Il Farina non scompare, noi procediamo. Anche in nome di un senso di responsabilità nei confronti di tutte le manifestazioni di affetto e di interesse che abbiamo ricevuto, a conferma della rilevanza aggregativa e socio-culturale del nostro progetto. Per restare aggiornati sulle nostre attività e i nostri spostamenti seguite la pagina Facebook ‘Circolo Il Farina’ e il sito ilfarina.it“.

Le parole del sindaco di Cassano Valvucia, Marco Magrini. “La convenzione per la gestione del circolo in Via San Giuseppe 180 è terminata, per questa ragione abbiamo indetto un nuovo bando di gara – spiega il sindaco di Cassano Valvucia, Marco Magrini -. C’erano le condizioni per rinnovare con ‘Il Farina’, al medesimo prezzo di affitto, vale a dire 6.500€. Loro, però, nei mesi scorsi ci hanno mandato una prima lettera chiedendoci un dimezzamento del prezzo ed anche per questa ragione, abbiamo deciso di indire il bando. In questo modo, prima dell’assegnazione, metteremo a norma la struttura, riqualificandola anche per avere future autorizzazioni sanitarie. Poi faremo il bando, una volta conclusi i lavori, e chiederemo che annualmente verranno versati nelle casse del Comune i 6500 euro. La seconda proposta dei ragazzi de ‘Il Farina’ prevedeva il pagamento dei 6500 euro, ma inserendo i lavori a carico loro. Noi avremmo dovuto rimborsarli. Da qui la nostra scelta di effettuare noi i lavori e poi di indire il bando per la gestione. Senza ombra di dubbio all’interno del bando ci saranno dei paletti: eventuali attività culturali che i potenziali gestori dovranno garantire, anche per il bene dei cittadini del nostro paese. Proprio per questa ragione premieremo, nell’assegnazione, le associazioni o le persone che garantiranno attività culturali collaterali. Con ‘Il Farina’ c’è sempre stato un ottimo rapporto, non ho mai avuto nessun tipo di problema. Non potrei mai rinnegare quanto di buono hanno fatto in questi anni, incentivando il baratto solidale, il mercatino di prodotti a km 0, le presentazioni di libri o anche ‘Il Gusto della Terra’”.

Come ha affermato proprio il sindaco Magrini, “Il Farina” in tre anni ha organizzato tante iniziative ed eventi culturalmente eterogenei, che dimostrano quanto questo gruppo di persone abbia lavorato bene sul territorio. Concerti dal vivo, dj set, spettacoli teatrali, cene a tema, laboratori per bambini, proiezioni di documentari, presentazioni di libri ed escursioni a tema storico sono alcune delle attività proposte. Il riscontro positivo per quanto fatto in questi anni lo si è constatato durante l’Assemblea generale dello scorso 25 ottobre, nella quale vi è stata una partecipazione corposa da parte dei “simpatizzanti” del Circolo. Proprio per questa ragione si augura che, dopo i lavori di riqualificazione ed il bando, “Il Farina” riesca ad ottenere nuovamente la gestione del circolo di via San Giuseppe 180, per continuare a svolgere le attività proposte nel corso di questi anni. Nel frattempo “Il Farina non scompare”.

Per approfondire:

– Cassano Valcuvia: mobilitazione per evitare la chiusura del Circolo “Il Farina”. Il 25 ottobre l’Assemblea Generale

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127