5 Novembre 2014

Camorra: hotel, aziende, villa con piscina, Ferrari e Porsche. Sequestrati beni per 165 mln di euro ad imprenditore

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Beni per 165 milioni di euro, fra i quali 92 immobili, un hotel, sedi aziendali, una villa con piscina, una Ferrari e una Porsche, sono stati sequestrati dai Carabinieri di Napoli su disposizione della Direzione distrettuale antimafia. I beni sarebbero sono riconducibili a un imprenditore campano indagato per estorsione e trasferimento fraudolento di beni in concorso con altre nove persone. Le società erano intestate a prestanomi e – per l’accusa – avevano rapporti economici con personaggi al vertice di clan di camorra.

(foto.ilmattino.it)

(foto.ilmattino.it)

Beni per 165 milioni di euro, fra i quali 92 immobili, un hotel, sedi aziendali, una villa con piscina, una Ferrari e una Porsche, sono stati sequestrati dai Carabinieri di Napoli su disposizione della Dda. I Carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro emesso dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Napoli e convalidato dal gip del Tribunale del capoluogo campano. Oltre a immobili, aziende e auto, sono stati sequestrati rapporti finanziari e bancari e società.

Nelle indagini – si è saputo dai Carabinieri – il Nucleo investigativo di Castello di Cisterna ha ricostruito il tenore di vita sproporzionato dell’imprenditore e i rapporti che hanno consentito di ricondurre a lui le società sequestrate, risultate intestate a prestanomi e in rapporti economici con personaggi al vertice di sodalizi camorristici attivi in provincia di Napoli.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127