Varese | 29 Settembre 2021

Roma, campionati italiani DIR: successi a ripetizione per gli atleti di Vharese

Nel livello A individuale ha trionfato Emanuela Napoli, mentre nel doppio del medesimo livello si sono confermati campioni italiani i fratelli Antonio e Fabio Tenconi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(articolo a cura di Anna Sculli) Sabato 25 e domenica 26 settembre si sono disputati a Roma i Campionati Italiani DIR (Disabilità Intellettivo Relazionale) nei quali l’APD Vharese ha schierato sei atleti: Emanuela Napoli, i fratelli Antonio e Fabio Tenconi, Marta Sapia, Daniele Cracco e Fabio Cattaneo.

E’ il primo campionato italiano sotto la totale regia della Federazione Italiana Bocce, svolto presso il Centro Tecnico Federale Roma. Presenti 16 società con 75 atleti di vari livelli (4 sono i livelli previsti dal regolamento).

La Commissione Paralimpica, considerato che la pandemia ha impedito nel 2020 l’organizzazione di manifestazioni sportive, ha deciso, in via del tutto eccezionale, di assegnare alle società più meritevoli un “quorum” per la partecipazione al Campionato Italiano, in funzione delle adesioni e dei risultati conseguiti dalle medesime con i propri atleti ai Campionati Italiani Bocce Paralimpiche D.I.R. svolti a Loano (SV) nel 2019 e a Civitanova Marche (MC) nel 2018. Questo ha permesso all’APD Vharese di portare 6 atleti in tre livelli.

Le due giornate di gare hanno visto gli atleti di Vharese arrivare alle finali, con risultati eclatanti per quasi tutti i componenti.

Nel livello A (agonismo) individuale ha trionfato Emanuela Napoli, mentre nel doppio del medesimo livello si sono confermati campioni italiani i fratelli Antonio e Fabio Tenconi. Nell’individuale Livello C21 (categoria riservata ad atleti con trisomomia 21) ottimo 2° posto per Fabio Cattaneo; medesimo lusinghiero risultato nel Livello C (promozionale) per la coppia Marta Sapia e Daniele Cracco. Daniele si è piazzato anche terzo nell’individuale.

Successi lodevoli che devono essere anche ascritti all’appassionato lavoro svolto dai tecnici Paolino Bistoletti e Umberto Autorino. Altro fattore che ha portato a questi livelli di eccellenza è la collaborazione con molte società sportive del territorio, che ha permesso agli atleti di sperimentare opportunità di gioco in diversi campi abituandoli ad affrontare situazioni e contesti sempre più stimolanti.

In sintesi grande soddisfazione per l’APD Vharese che a Roma ha fatto il pieno di medaglie, conquistando, soprattutto, due titoli di Campione d’Italia.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127