EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 9 Settembre 2021

Luino, Teatro Sociale: “Un canone più basso per trovare al più presto il nuovo gestore”

Il Comune ha scelto di passare da 15mila a 5mila euro l'anno per agevolare gli imprenditori del settore. "Saranno garantiti i vecchi servizi e ce ne saranno di nuovi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Le riflessioni sul futuro del teatro sociale di Luino non si sono mai fermate dopo la triste notizia, arrivata in coda alla primavera scorsa, della chiusura dell’attività da parte dei gestori, dopo la conclusione del contratto, sottoscritto con il Comune, lo scorso 31 gennaio.

Oggi l’amministrazione comunale può dire di aver compiuto dei passi in avanti verso l’obiettivo di rimettere al più presto in funzione l’unica sala cinematografica della città, importante punto di riferimento della vita culturale luinese anche per quel che riguarda l’attività teatrale, musicale e delle scuole.

L’ipotesi di abbassare il canone annuo d’affitto per individuare un nuovo gestore – al vaglio degli amministratori già all’inizio dell’estate – è ora diventata una decisione ufficiale. Rispetto agli standard degli anni passati, con il canone annuo fissato intorno ai 15mila euro, la nuova tariffa si abbassa sensibilmente, passando a 5mila euro l’anno.

“Si tratta di una scelta su cui hanno inciso le comprensibili difficoltà del settore – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Luino, Serena Botta – che oggi si trova ad affrontare la ripresa della stagione con il limite del contingentamento fissato al 50%. Per noi si tratterà di una soluzione sperimentale fatta nell’interesse del futuro gestore, che speriamo di individuare al più presto, e nell’attesa di diventare a tutti gli effetti proprietari del cinema”.

Il Cinema Teatro Sociale è infatti da sempre di proprietà della Società Operaia di Mutuo Soccorso ma le trattative per il passaggio dei titoli al Comune sono in corso da diversi anni e per ragioni soprattutto burocratiche non si sono ancora concluse. Per di più il Comune è attualmente in attesa di una valutazione aggiornata circa il valore dello stabile. Poi la procedura riprenderà, per sottrarre la storica associazione dai pesanti oneri economici di mantenimento della struttura.

“I nuovi gestori saranno agevolati dal punto di vista del canone annuo, come già fatto nel 2020 con la passata gestione, visto che avevamo azzerato l’affitto, ma allo stesso tempo dovranno impegnarsi a garantire i servizi che il cinema teatro proponeva in passato (tra cui le giornate dedicate alla scuola, la tradizionale stagione teatrale, il calendario di spettacoli musicali, ndr), mettendone a disposizione dei nuovi – sottolinea in conclusione l’assessore Botta -. Tra questi ci sarà anche una scuola di teatro“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127