EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 9 Giugno 2021

Luino, Comune al lavoro per la riapertura del Teatro Sociale

Palazzo Serbelloni sta elaborando una manifestazione di interesse per individuare un nuovo gestore. L'entità del canone annuo verrà rivalutata

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il Comune di Luino si sta occupando di definire una manifestazione di interesse finalizzata alla ricerca di un nuovo gestore per il Cinema Teatro Sociale, che ha chiuso definitivamente i battenti circa un mese fa, soffocato dalla crisi causata dal lockdown e dall’impossibilità, dopo un anno di restrizioni e sale vuote, di sostenere economicamente una ripresa.

L’amministrazione, come si apprende dalle pagine del quotidiano La Prealpina in un articolo firmato da Simone Della Ripa, ha da poco archiviato le pratiche di carattere burocratico relative alla vecchia gestione e può ora ragionare sul futuro della struttura, fulcro della vita culturale luinese, per individuare nel più breve tempo possibile una soluzione utile a riportare le persone in sala.

La necessità di riaprire al pubblico i locali di corso XXV Aprile non riguarda soltanto il cinema, come ha spiegato, sempre tramite le pagine del quotidiano locale, l’assessore alla cultura Serena Botta. Uno dei requisiti che verranno sottoposti all’attenzione dei potenziali nuovi gestori è l’impegno a collaborare per riprendere la lunga tradizione della stagione teatrale. Impegno che dovrà essere sommato alla volontà di stabilire un calendario di giorni per l’utilizzo della sala riservato a Comune e scuole.

Il capitolo dei costi è ancora in fase di elaborazione. Di certo c’è che l’amministrazione comunale sta lavorando per elaborare una formula “economicamente sostenibile” in rapporto all’entità del canone annuo (fino ad ora di circa 15 mila euro).

Il Comune ha in essere con la Società Operaia di Mutuo Soccorso (S.O.M.S.), dall’inizio degli anni novanta, un contratto di locazione riguardante gestione e manutenzione dello stabile. All’inizio del 2018 la giunta Pellicini ha avviato un processo, non ancora portato a termine, per acquistare l’immobile e sottrarre così la S.O.M.S. dall’onere di una costosa tassa di proprietà annuale, agevolando inoltre la gestione di Palazzo Serbelloni.

Da quando la trattativa è stata avviata, il contratto è stato nuovamente rinnovato ma potrà essere interrotto in caso di accordo definitivo. La procedura ha risentito – e risente tuttora – delle tempistiche dettate dalla burocrazia e dai suoi cavilli. La pandemia, purtroppo, ha contribuito a rendere il percorso ancor più difficoltoso, costringendo alla resa un gruppo di appassionati gestori che cittadini e amministratori apprezzavano particolarmente.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127