EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Trento | 1 Settembre 2021

Ciclismo, i convocati per gli europei di Trento: Longo Borghini e Ganna in prima linea

Il verbanese gareggerà in tutte le prove previste, a crono, in linea e nella mixed relay, mentre l’ossolana farà le ultime due. Ecco tutta la lista degli atleti

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Meno di dieci giorni al via, ormai, per i campionati europei di ciclismo su strada che si terranno a Trento, da mercoledì 8 a domenica 12 settembre.

E i primi nomi a essere ufficializzati, per la nazionale azzurra al via delle varie prove in programma, sono quelli degli uomini del commissario tecnico Davide Cassani che, insieme a Marco Villa e Marco Velo, punta a replicare il successo già ottenuto negli ultimi tre anni, con le vittorie di Matteo Trentin nel 2018, Elia Viviani nel 2019 e del campione uscente, Giacomo Nizzolo, nel 2020.

“Dovremo essere coesi e forti. Anche il fattore campo ci incoraggia. Avremo avversari molto competitivi, su tutti Tadej Pogacar e Remco Evenepoel”, ha affermato Cassani, che ha deciso di puntare “su atleti di sicuro affidamento come Sonny Colbrelli e Matteo Trentin che stanno dimostrando di essere competitivi. Gianni Moscon è invece un uomo solido e corre sulle sue strade. Abbiamo poi un giovane come Andrea Bagioli che, dopo l’operazione di questa primavera, ha confermato alla Vuelta a España di pedalare molto bene. Tra i giovani c’è anche Giovanni Aleotti che nel 2021 ha ben figurato ottenendo la sua prima vittoria. Infine, Mattia Cattaneo ha dimostrato di essere tornato ad alti livelli, meritando la maglia azzurra, così come Diego Ulissi”.

Triplo impegno per Filippo Ganna, fresco di oro olimpico nell’inseguimento a squadre su pista: il corridore di Verbania andrà a Trento per disputare la prova in linea, quella a cronometro (insieme al mantovano Edoardo Affini) e la mixed relay insieme ad Alessandro De Marchi – che torna in corsa con la maglia azzurra dopo il brutto incidente avvenuto durante la dodicesima tappa del Giro d’Italia – e a Matteo Sobrero.

Due le riserve convocate da Cassani: il tainese Alessandro Covi e Vincenzo Albanese, in forza alla EOLO-KOMETA.

Per quanto riguarda la nazionale femminile, il CT Dino Salvoldi ha comunicato che ad affrontare la prova in linea insieme alla 29enne ossolana Elisa Longo Borghini – fresca della vittoria al Gp Plouay e in gara da domani al 5 settembre alla Ceratizit Challenge by La Vuelta, in Spagna – saranno Elisa Balsamo, Sofia Bertizzolo, Marta Cavalli, Tatiana Guderzo, Erica Magnaldi, Soraya Paladin e Debora Silvestri.

Longo Borghini e Cavalli, insieme a Elena Cecchini, completeranno il sestetto in gara durante la mixed relay di mercoledì 8 settembre, mentre la friulana competerà nella cronometro individuale insieme a Vittoria Bussi.

“Gareggeremo su un percorso uguale per tutte le categorie femminili, ossia quello cittadino, che non lascia molto respiro: – ha commentato Salvoldi – una salita impegnativa che si ripete ogni 10′, 5 chilometri di discesa, 3 di pianura e poi si torna a salire. 8 giri per le Elite, 6 le Under23 e 5 per le Junior – commenta il CT – Dovremo interpretare una corsa d’attacco per favorire Elisa Longo Borghini che è la nostra punta. Le avversarie sappiamo già chi sono: le olandesi. Il percorso può però livellare la differenza di valore tra le nostre e lo squadrone orange”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127