Luino | 25 Agosto 2021

Smartphone, tablet e pc: il digitale a sostegno della raccolta differenziata

C'è tanta tecnologia nel nuovo piano di Comunità Montana Valli del Verbano per la gestione dei rifiuti. Si punterà su geolocalizzazione e informazioni in tempo reale

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sono due gli strumenti tecnologici che rafforzeranno la piattaforma informatica di supporto al cittadino per la gestione di tutto ciò che riguarda la raccolta differenziata, servizio che dal prossimo dicembre verrà completamente rivoluzionato sotto il profilo organizzativo.

Il numero verde non sarà più l’unica via per sperare nella risoluzione dei problemi. Altri mezzi entreranno nella quotidianità dei cittadini dell’alto Varesotto grazie al lavoro in corso d’opera, a cura di Comunità montana e di Econord, inserito nel contratto di collaborazione rinnovato per i prossimi otto anni (un appalto da trentadue milioni di euro).

La prima di queste migliorie riguarda il web e la messa in funzione di un portale interamente dedicato ai sistemi di raccolta e all’igiene ambientale. Sul sito i cittadini troveranno le indicazioni sulle modalità di svolgimento della nuova raccolta differenziata; una sezione “news” che verrà costantemente aggiornata con le notizie inerenti la gestione dei rifiuti; un indirizzo mail dedicato alle problematiche e alla valutazione del servizio.Dalla casella di posta – si apprende da Comunità montana – arriveranno riscontri entro le quarantotto ore.

L’aspetto della valutazione da parte degli utenti, inoltre, ricoprirà un ruolo sempre più centrale con l’entrata in vigore dei già annunciati sistemi di “premialità e penalità” per gli operatori ecologici; sistemi a cui si aggiungerà anche la nuova figura del direttore esecutivo contrattuale, un supervisore che si recherà periodicamente in azienda per verificare la qualità del lavoro di Econord e dei suoi addetti. Si tratta di soluzioni appositamente richieste dall’ente montano per ottimizzare il rapporto tra cittadini e operatori ecologici, e limitare il più possibile disguidi e lamentele.

Con il secondo strumento, in fase di definizione, la fruizione di contenuti riguardanti il servizio di raccolta e l’accesso a risorse utili e a portata di cittadino, si sposteranno su tablet e smartphone grazie ad una app che, come per il sopracitato sito web, rivestirà molteplici funzioni. Prima di tutto la piattaforma mobile conterrà un “eco dizionario” da consultare per assicurarsi di eseguire una corretta classificazione e divisione dei rifiuti; l’app offrirà poi informazioni geolocalizzabili sul territorio per sapere sempre “cosa fare e dove andare” con i propri rifiuti, in rapporto a centri di raccolta, isole ecologiche, punti di ritiro, modalità di smaltimento. Da mobile, infine, sarà possibile ricevere informazioni in tempo reale ed effettuare segnalazioni.

L’incremento di spazi informativi, centrale nelle rinnovate politiche di interazione con l’utenza della Comunità montana Valli del Verbano, non si esaurisce con il digitale. Oltre allo sportello informativo situato presso la sede dell’ente, nasceranno gli “eco sportelli itineranti“, destinati ad incrementare del 50% le ore di front office . Avranno una funzione strategica, e poggiando su tre comuni “baricentrici” che ospiteranno di volta in volta e periodicamente le sedi, risulteranno comodi e accessibili anche per i residenti dei comuni limitrofi.

Gli eco sportelli – ma per il momento si tratta solo di una ipotesi – potrebbero essere aperti presso i comuni di Laveno Mombello, Maccagno e Cuveglio. Garantiranno, in ogni caso, un’apertura settimanale di sei ore ciascuno, per diciotto ore settimanali. In totale saranno 936 ore annue di punti informativi, gestiti da operatori adeguatamente formati. Gli uffici faranno anche da riferimento per altre necessità, come ad esempio le prenotazioni per la raccolta degli ingombranti, la segnalazione di anomalie e rifiuti abbandonati e la distribuzione annuale dei kit.

Per approfondimenti sullo stesso argomento:

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127