EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 20 Giugno 2021

Gruppo Unità Cinofile di Luino, l’eccellenza italiana sostenuta anche dal Rotary

Nella giornata di ieri il Club Laveno - Luino Alto Verbano ha fatto visita al centro, durante gli esami di addestramento, per dare il proprio contributo a questa realtà

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo la pandemia e le restrizioni per evitare la diffusione del virus, ha riaperto i battenti il campo di addestramento del Gruppo Unità Cinofile di Luino, che nella giornata di ieri ha ospitato gli esami operativi dell’Ucis/Enci (Unita cinofile italiane da soccorso), sotto lo sguardo vigile del giudice ENCI, Giovanni Martinelli. Si tratta di cani che vengono utilizzati, in situazioni estreme in tutta Italia, per il soccorso in superficie e sotto le macerie.

Agli esami hanno partecipato diversi cani (Happy, Pogo, Apple, Mapple, Artù, Aaron, Zita e Connie), che si sono messi alla prova affrontando ben sei prove, nelle quali, tra le macerie ed in alcuni spazi individuati, hanno dovuto cercare i figuranti (Ivano e Luca Piana, Nilde Bertocchi e Cinzia Guerrini), simulando un’operazione di soccorso. Durante le due prove, una al mattino ed una al pomeriggio, per superare l’esame era necessario trovare cinque dei sei figuranti.

Alle operazioni che hanno visto impegnati Happy, con la sua padrona Ilaria Giacomini di Omegna, e Pogo, con la Katia Mandelli di Arcore, hanno assistito anche il sindaco di Luino, Enrico Bianchi, l’assessore ai Servizi Sociali, Elena Brocchieri, il presidente del Rotary Club Laveno – Luino Alto Verbano, Francesco Surace, accompagnato in rappresentanza dell’associazione dal dottor Angelo Ferloni, e Marco Lecchi.

La visita da parte dell’amministrazione comunale e del Rotary è avvenuta nel momento in cui l’associazione luinese ha voluto effettuare un service (una raccolta fondi), destinato al Gruppo Unità Cinofile di Luino, regalando loro anche due pettorine firmate Rotary, da utilizzare durante le operazioni di soccorso.

“Si tratta di una realtà quasi sconosciuta per i luinesi, che invece è conosciuta in tutta Italia per il lavoro svolto – commenta il sindaco di Luino Enrico Bianchi -. Il centro merita di essere apprezzato e sostenuto: per le attività che vengono svolte all’interno, vale davvero la pena di frequentare l’impianto, soprattutto l’invito è rivolto a bambini e giovani. È un servizio fondamentale per i soccorsi, guardo con grande ammirazione il loro lavoro e questa straordinaria passione”.

“Per noi – afferma anche il presidente Francesco Surace -, è un grandissimo onore, come Rotary, contribuire con un nostro service a questa eccellenza del nostro territorio. Questa nostra visita si colloca nell’ambito di numerosi service effettuati a favore di enti o entità del territorio compiuti in questo anno rotariano”.

Infine i ringraziamenti del presidente dell’associazione, Giovanni Cotugno: “Non posso far altro che, a nome del gruppo che rappresento, ringraziare il Rotary per questo sostegno, spedando che la collaborazione vada avanti in modo costruttivo anche nel prossimo futuro”.

La realtà del campo di addestramento necessita un lavoro quotidiano di manutenzione, come già raccontato nel luglio 2019. L’auspicio è sempre quello di riuscire a allargare la rete di persone ed associazioni in grado di aiutare l’associazione guidata da Giovanni Cotugno, che da oltre 25 anni segue la struttura. Oltre ai “privati”, però, anche l’amministrazione comunale e la Comunità Montana Valli del Verbano, hanno intenzione di sostenere questa grande eccellenza.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127