Ovaro | 22 Maggio 2021

Giro d’Italia, arriva la prima vittoria della EOLO-Kometa: Fortunato primo sullo Zoncolan

Enorme la gioia per il team varesino di Basso e Contador. Ottima anche la prestazione del tainese Alessandro Covi, terzo sul difficilissimo traguardo

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Voleva onorare al meglio l’invito al Giro d’Italia, l’EOLO-Kometa Cycling Team, e con questa determinazione la squadra varesina di Ivan Basso e Alberto Contador era partita da Torino all’inizio di maggio. Dopo tante fughe, oggi è riuscita a centrare questo obiettivo nel modo più bello e più desiderato: la vittoria di Lorenzo Fortunato in una delle tappe regine della Corsa Rosa, quella con l’arrivo posto a 1750 metri di altezza, sul monte Zoncolan.

Partito in fuga insieme al compagno di squadra Vincenzo Albanese, sulle durissime e temutissime rampe del “Kaiser” Fortunato è rimasto da solo a pochi chilometri dal traguardo con lo sloveno Jan Tratnik. Lasciato sul posto anche il corridore della Bahrain-Victorious, nel punto più duro della salita, il 25enne bolognese ha iniziato a spingere sui pedali con tutta la forza che aveva in corpo: l’espressione di sofferenza sulle pendenze infernali della montagna friulana si è trasformata alla fine in un sorriso di gioia. Una gioia che è quella di tutto il team “blu” che può così festeggiare il primo trionfo arrivato già a pochi mesi dalla sua nascita.

“Senza Vincenzo, senza la squadra non ce l’avrei mai fatta”, ha dichiarato Fortunato ai microfoni Rai subito dopo la tappa, “Questa mattina Ivan e Stefano (Zanatta, ndr) mi hanno detto ‘Vai in fuga che vinciamo la tappa’. Sentivo che stavo bene, Vincenzo mi ha portato fuori e mi ha tenuto tranquillo, sull’ultima salita ho fatto la mia parte. Finché non passavo l’arrivo non ci credevo, ho spinto più che ho potuto. Grazie a tutta la EOLO-Kometa che mi ha supportato e mi ha dato fiducia”.

Il ciclismo varesino, oggi, può dirsi comunque doppiamente soddisfatto perché terzo sul traguardo è giunto un bravissimo Alessandro Covi, corridore originario di Taino e in forze all’UAE Team Emirates, vicinissimo alla vittoria anche mercoledì scorso nella tappa sugli sterrati toscani, dove è stato battuto sull’arrivo di Montalcino dallo svizzero Mauro Schmid. (Foto © Giro d’Italia)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127