EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Milano | 3 Maggio 2021

Lombardia: al via bando per le micro, piccole e medie imprese: a disposizione 3,6 milioni di euro

Innovazione del prodotto e dei processi, riutilizzo di beni e recupero di rifiuti sono alcuni degli obiettivi. Finanziamenti a fondo perduto fino a 120 mila euro

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Da oggi, lunedì 3 maggio, le micro, piccole e medie imprese della Lombardia possono presentare le domande per partecipare al bando di sostegno alle Pmi per l’innovazione delle filiere di economia circolare.

“Un’occasione di competitività e indotto per le imprese”, ha commentato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione, Guido Guidesi, introducendo il bando,realizzato in collaborazione con Unioncamere Lombardia e con le Camere di Commercio lombarde nell’ambito dell’Accordo per lo sviluppo economico e la competitività tra Regione Lombardia e sistema camerale.

“Dobbiamo guardare a tutte le soluzione che rispettano l’ambiente e che sono forme alternative e creative di produzione – ha aggiunto l’assessore regionale all’Ambiente e al Clima Raffaele Cattaneo – che stimolano il recupero dei materiali e il riuso dei beni. Il percorso verso l’economia circolare rappresenta un passaggio fondamentale per lo sviluppo delle imprese. Solo chi saprà investire per tempo in tecnologie green rimarrà competitivo negli anni a venire”.

L’obiettivo della Regione, come ha poi specificato l’assessore con deleghe al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, è quello di premiare imprenditori e professionisti che vogliono mettersi in gioco per progettare e sperimentare nuovi strumenti volti a migliorare la durata dei prodotti e il loro assetto tecnologico.

La dotazione finanziaria del piano ammonta a 3.621.000 euro, di cui 2.765.000 stanziati da Regione Lombardia e 865.000 stanziati dalle Camere di Commercio lombarde. Tutte le micro, piccole e medie imprese che hanno sede operativa in Lombardia possono partecipare al bando, sia in forma singola che in aggregazione composta da almeno tre imprese.

Saranno ammessi al bando i progetti che puntano all’innovazione di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse attraverso l’utilizzo di sottoprodotti nei cicli produttivi e riduzione produzione rifiuto e riutilizzo di beni e materiali. Potranno essere iscritti anche progetti di innovazioni di processo o di prodotto per quanto riguarda la produzione e l’utilizzo di prodotti da recupero di rifiuti e attività di preparazione per il riutilizzo.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese sostenute, per un investimento minimo di 40 mila euro e un contributo massimo di 120 mila euro per progetto. Il testo del bando è consultabile tramite il sito di Unioncamere Lombardia.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127