EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 30 Aprile 2021

Luna park diffuso a Luino, parlano i giostrai: “Sarà difficile, ma ce la metteremo tutta”

Gestori contenti per il desiderio di collaborazione di Palazzo Serbelloni. Nonostante le criticità, l’idea delle attrazioni lungo le vie della città è “ammirevole”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

In questi giorni il luna park che caratterizza da decenni l’estate luinese è uno dei temi che tiene desta l’attenzione dei cittadini, dopo la proposta del Comune – sopraggiunta a seguito di numerosi sopralluoghi e confronti sul versante, in particolare, della sicurezza – di installare le varie attrazioni in luoghi diversi della città, individuati in una delibera risalente al 19 aprile scorso.

Tra le voci che si sono levate sui social e anche sulle nostre pagine – di approvazione (come quella di Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino) o di critica nei confronti dell’idea dell’amministrazione (da parte del precedente sindaco Andrea Pellicini e dell’ex consigliere Mario Contini) – non può mancare quella dei diretti interessati, i giostrai.

Dopo una nuova interlocuzione con Palazzo Serbelloni, i rappresentanti dei gestori si dicono molto contenti del desiderio espresso dal Comune di dare alla cittadina lacustre la possibilità di avere il tradizionale luna park di luglio anche quest’anno, nonostante le difficoltà generate dall’emergenza coronavirus.

I giostrai, infatti, ritengono ammirevole l’idea prospettata dalla giunta del sindaco Enrico Bianchi di installare le attrazioni nelle vie e nelle piazze di Luino, sebbene abbiano già sottoposto all’amministrazione alcune delle criticità riscontrate dal punto di vista logistico, organizzativo e tecnico – ad esempio la gestione del contingentamento delle entrate/uscite –, che potrebbero sfociare anche in un impegno economico più consistente.

“Stiamo valutando anche altre aree oltre a quelle proposte, ma stiamo comunque collaborando con il Comune anche in questo senso e siamo davvero contenti che loro vogliano collaborare insieme a noi”, commentano i gestori degli spettacoli viaggianti. “Sarà difficile organizzarsi con questa modalità, – concludono – ma ce la metteremo tutta e cercheremo di farcela, perché tutti quanti, dopo tanti mesi in cui siamo rimasti fermi, abbiamo un estremo bisogno di lavorare”.

E i luinesi attendono, con loro, di sapere se e come si trasformerà il volto della città, almeno per qualche settimana, nella seconda estate “in tempo di Covid”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127