EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Marchirolo | 12 Aprile 2021

Marchirolo, nuova scuola: “No ad ecomostri da mantenere”

Il gruppo consiliare di minoranza interviene sul progetto dedicato alla costruzione di un nuovo plesso per le elementari: "Priorità al consumo di suolo. Va limitato"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Riceviamo e pubblichiamo la nota con cui il gruppo consiliare di minoranza “Marchirolo in evoluzione”, rappresentato da Salvatore Parise, interviene sul tema del progetto che l’amministrazione comunale sta portando avanti per la costruzione di un nuovo edificio da destinare alle scuole elementari del paese.

Nota che arriva a margine di un nostro recente articolo incentrato sugli ultimi sviluppi dell’iter, connesso ad un bando regionale per la rigenerazione urbana nell’ambito dell’edilizia scolastica, portato avanti dalla giunta guidata dal sindaco Bernardino Busti. Di seguito il testo integrale. 

In riferimento alla delibera di giunta NR.22/2021 del 01 aprile 2021 visibile sull’albo pretorio digitale del nostro Comune e come appreso dal vostro articolo dell’8 aprile, vogliamo comunicarvi che anche il nostro gruppo di minoranza “Marchirolo in Evoluzione” è contrario al cambio di rotta della giunta comunale per la costruzione ex-novo del plesso scolastico su un’altra area.

Siamo sempre più convinti che il nostro paese abbia bisogno di una nuova scuola perché il fabbricato esistente è obsoleto e su certi aspetti non a norma, e per questo motivo nel nostro programma elettorale era stata inserita la sua ristrutturazione.

La riqualificazione del territorio, deve tenere presente gli interventi di rigenerazione urbana e dove è possibile conservare e valorizzare gli immobili esistenti limitando il consumo del suolo, come suggerisce anche la legge regionale.

Posso capire i problemi strutturali e la fruizione degli spazi, ma a questo punto una demolizione integrale con la ricostruzione ex-novo sulle macerie della struttura esistente rappresenterebbe l’opzione più logica e permetterebbe di optare per le moderne soluzioni costruttive. Così facendo non lasceremmo in eredità ai nostri figli e all’ente un ecomostro da mantenere e che oscurerebbe l’intera area.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127