EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Marchirolo | 8 Aprile 2021

Marchirolo, un nuovo edificio per le scuole elementari: il progetto in Regione

L'ente dovrà esprimersi sulla richiesta di finanziamento del Comune, avanzata tramite bando. Valorizzazione dello spazio o ennesima cementificazione del centro?

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nel 2018 il Comune di Marchirolo aveva approvato uno studio finalizzato all’ammodernamento dell’edificio che al numero 21 di via Dante ospita la scuola primaria, grazie all’incentivo derivante da un bando regionale che metteva a disposizione fondi per l’edilizia scolastica.

Quei fondi quantificati poi in 2 milioni e 100 mila euro, sono tornati d’attualità nell’ambito di una seduta di giunta durante la quale, nei giorni scorsi, l’amministrazione ha detto sì ad una modifica al progetto di circa tre anni fa.

In sintesi, non si procederà più lungo la strada dell’ammodernamento dell’edificio – riqualificato l’ultima volta intorno alla metà degli anni settanta, per convertire l’allora convitto dei padri camilliani in un istituto – ma a parità di fondi (i due milioni della Regione sommati ai 900 mila euro provenienti dalle casse comunali) l’idea è ora quella di investire nella realizzazione di una nuova scuola, destinata a trovare posto nell’area che sorge accanto alla sede odierna, parte di un polo multidisciplinare che comprende anche il palasport del paese, la sede della protezione civile, un campo da calcio oggi in disuso e un parcheggio auto.

Alla base del cambio di rotta figurano i problemi strutturali della vecchia scuola, che riguardano in primis la fruizione degli spazi. Il regolamento del sopracitato bando, inoltre, prevede la possibilità di optare per la sostituzione totale se la riqualifica risulta essere poco conveniente come soluzione.

Ecco quindi la nuova proposta, inquadrata dal sindaco Bernardino Busti come possibilità di risparmiare sui costi di demolizione investendo eventualmente anche sulla sistemazione degli spazi esterni (partendo per esempio dal recupero del campetto). Prospettiva che in giunta non ha ottenuto l’unanimità, data la posizione dell’assessore Stefano Bozzolo che si è detto contrario ad una nuova cementificazione del centro abitato che finirebbe per lasciare in eredità all’ente una struttura privata della sua funzione, e dunque sotto questo punto di vista a rischio abbandono.

Approvato il nuovo piano di fattibilità tecnico economica per intervenire nell’area che nei pressi del centro storico marchirolese si estende per circa 4.500 metri quadrati, si attende il responso di Regione Lombardia. Cosa ne sarà della attuale scuola in caso di giudizio favorevole? Il via libera definitivo renderebbe prioritaria una risposta.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127