EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 2 Aprile 2021

Hockey, “ultima chiamata” per i Mastini: “Uniti verso la vittoria”

Ieri i gialloneri hanno subito una sconfitta contro il Merano. Domani sera la compagine varesina tenterà il tutto e per tutto nella Gara 4

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Il Merano vince Gara 3 e passa a condurre la serie per 2 a 1. Frutto della vittoria per 4 a 1 ottenuta ieri sera, giovedì 1 aprile, dopo un primo tempo in cui, esattamente come in Gara 1, i meranesi chiudono la prima frazione con tre reti di vantaggio.

Inizio subito in salita per i Mastini, che dopo 53” devono raccogliere il primo disco in porta infilato da Ansoldi su assist di V. Ahlstroem. È la prima linea del Merano che fa scintille e che consente alle Aquile di chiudere il primo drittel avanti di tre reti, proprio come nella partita di gara 1 della scorsa settimana. Grande merito va ai gemelli Ahlstroem che da soli valgono mezza squadra ospite e mettono da parte il buon tesoretto del triplice vantaggio. La prima rete subita non fa bene al Varese che gioca un po’ col freno a mano tirato e subisce la pressione della formazione di casa. I Mastini si scrollano di dosso un po’ di timore e provano a giocare con il baricentro più alto, ma senza trovare la via del gol. La prima rete subita dopo una manciata di secondi dall’inizio e il tris calato dal Merano quasi sulla sirena hanno condizionato molto la partita dei gialloneri.

Diverso è il secondo periodo il cui ago della bilancia pende maggiormente per la formazione ospite. I Mastini insistono e giocano con una fisicità maggiore. La rete giunge al 33’33” e la realizza il numero 3: Andrea Schina capitalizza un doppio scambio tra Vanetti e Raimondi. Non c’è però il tempo per gioire perché dopo qualche secondo arriva la quarta marcatura dei padroni da casa e la realizza Platzer. I Mastini provano a spingere ma Tragust è molto presente. Il powerplay non ha funzionato nelle due occasioni avute durante la frazione centrale.

Terzo tempo che vede i gialloneri giocare meglio e ad armi pari, ma purtroppo i powerplay in apertura e in chiusura, nuovamente non sorridono alla formazione varesina. Al minuto 47 una palese irregolarità di Radin su P. Borghi non viene sanzionata e si continua a giocare in parità numerica. Una conclusione di M. Borghi prima e una di Piroso poi, vengono parate da Tragust. I minuti finali vedono la formazione giallonera proporre gioco in avanti ma senza creare grandi grattacapi alla retroguardia del Merano.

Domani sera a Como si disputerà la Gara 4 di semifinale alle ore 20.30, che acquisisce una importanza incredibilmente forte in quanto potrebbe essere l’ultima sfida stagionale per i Mastini, i quali vogliono però nuovamente compiere l’impresa e prolungare la serie.

Se nello scorso agosto qualcuno avesse preannunciato che i Mastini sarebbero arrivati a giocarsi l’accesso alla finale in gara 4 contro il Merano, probabilmente nessuno ci avrebbe scommesso un doblone. Non certo per le potenzialità della squadra (che ha la possibilità di vincere contro Merano, come ha già dimostrato di saper fare), ma per tutto il contorno. E invece sono qui a giocarsi il passaggio del turno in una sfida che dispiace vivere senza pubblico: “Peccato, perché di quella spinta unica e irripetibile dei nostri tifosi ne avremmo davvero molto bisogno”.

Ogni sfida è storia indipendente e per questo il reset della sfida di ieri sera a Merano, come pure di Gara 2, deve essere un imperativo nello spogliatoio dei Mastini e affrontare gli avversari come se nulla fosse successo. La partita persa ieri sera a Merano ha però testimoniato come, primo tempo a parte, il Varese al completo può anche giocare ad armi pari contro i favoriti del torneo. Serve uno sforzo in più e soprattutto serve tanta concentrazione, sfruttando al massimo il powerplay, che ieri sera non ha per nulla funzionato.

Domani sera dovrà essere un’altra storia, simile a quella di sabato scorso quando i ragazzi gialloneri hanno scaldato i cuori dei tanti tifosi collegati, giocando un match intenso, vibrante, attento e disciplinato.

Anche questa partita sarà trasmessa in diretta dal canale Facebook dei Mastini Varese. Visti alcuni problemi video che si sono verificati in occasione della trasmissione di Gara 2, la società ha deciso di omaggiare i propri tifosi della visione gratuita del match, il quale sarà mandato in onda video anche sulla pagina Facebook di Radio Village Network oltre che dallo stesso canale radiofonico.

Merano  –  Mastini Varese    4 1  (3:0  1:1  0:0)

00’53” (M) Ansoldi (V. Ahlstroem), 10’56” (M) V. Ahlstroem (Ansoldi, O. Ahlstroem), 19’24” (M) O. Ahlstroem (Juscak) PP1, 33’33” (MV) Schina (Vanetti, Raimondi) PP1, 34’06” (M) Platzer

MERANO: 34 Tragust (31 Marinelli), 6 Radin, 19 Beber, 26 Stablum, 10 Hellweger, 47 Pfoestl, 50 Borgatello, 60 Doliana, 12 Mitterer, 13 Gellon, 23 Lombardi, 61 Thaler, 63 Verza, 68 V.P Ahlstroem, 71 Ansoldi, 81 Juscak, 86 O.E. Ahlstroem, 93 Kobler, 94 Cassibba, 98 Platzer. Coach: Douglas Brian Mc Kay

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 8 A. Bertin, 22 E. Mazzacane, 44 De Biasio, 66 Payra, 90 Ilic, 9 Drolet, 13 Gasparini, 16 Vanetti, 18 Cordin, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 31 Allevato, 32 P. Borghi, 33 Xamin, 54 Gherardi, 55 Piroso, 91 Raimondi. Coach: Claude Devèze.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127