EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 26 Marzo 2021

Hockey, vittoria “roboante” per i Mastini che volano in semifinale

Appiano sconfitto per 7-2 nella replica della Gara 3, rigiocata dopo la sentenza del giudice sportivo. Domani il match con il Merano

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Vince il Varese e lo fa in maniera roboante, con un 7 a 2 che non lascia spazio a recriminazioni. La testa ora è proiettata alla semifinale con il Merano di sabato.

La partita inizia su ritmi abbastanza blandi e i gialloneri hanno un ottimo dominio territoriale nonostante un paio di penalità che mandano in panca puniti A. Bertin e Ilic, ma l’Appiano mai si presenta minaccioso davanti a Tura. Per i Mastini, prima Schina e poi M. Borghi scaldano il guantone di Gaiser. L’occasione più clamorosa è di Raimondi che dopo aver ricevuto il disco in velocità evita in bello stile un avversario, si avvicina alla porta e spedisce il disco a baciare la parte interna della traversa: il rimbalzo non varca la linea rossa e l’urlo rimane strozzato in gola. È questione di minuti, perché l’Appiano regala una duplice superiorità numerica al Varese. Dopo una azione prolungata è M. Borghi a scaricare in rete il puck del vantaggio.

Il secondo tempo è ancora più di marca giallonera anche perché i Pirati iniziano con un pizzico di nervosismo che permette al Varese di giocare con l’uomo in più in tre occasioni nella prima parte del drittel. Il raddoppio arriva dopo pochi istanti per merito di Payra che ben imbeccato da Piroso trova la rasoiata vincente. Non trascorre molto tempo e i Mastini calano il tris con un assolo di Drolet che mostra la sua bravura presentandosi a tu per tu con il portiere per poi beffarlo con un tocco di polso. Il poker porta la firma di Payra che corregge in porta il disco depositato sul palo da M. Mazzacane, mentre la manita arriva dopo una bella azione corale che porta ancora M. Borghi a realizzare. I gialloneri siglano la sesta marcatura con Xamin lesto a deviare una conclusione di E. Mazzacane. Giusto il tempo per concedere un paio di marcature ai Pirati, prima del sigillo finale di Vanetti.

A fine partita abbiamo raccolto qualche dichiarazione del coach Deveze: “Dobbiamo essere fieri della reazione della squadra questa sera. È una grande prova. Nell’hockey c’è una giustizia e chi bara alla fine difficilmente vince. Per come siamo da inizio stagione, più giochiamo più miglioriamo e stasera si è visto. Ora affrontiamo il Merano, la squadra favorita, la migliore del torneo. Noi siamo pronti a tutto, ma siamo outsider”.

Ancora una volta, dunque, Merano contro Varese, ma questa volta in semifinale di IHL, playoff da giocarsi al meglio delle cinque partite. Il grande rammarico e aver solo un giorno a disposizione per preparare la partita di Gara 1 in Alto Adige dopo essere stati costretti a rigiocare Gara 3 dei quarti di finale. Ma ora non c’è più tempo per i pensieri. Domani alle ore 19.30 il primo ingaggio vedrà i Mastini impegnati contro le Aquile e da quell’istante si aprirà un’altra pagina.

La formazione altoatesina è certamente favorita, non solo perché ha terminato largamente al comando la Regular Season, ma perché ha il fattore campo a favore e una settimana di riposo nelle gambe e nella testa, a differenza dei gialloneri.

Spesso, tra Varese e Merano, i due portieri sono stati protagonisti assoluti e probabilmente potranno esserlo nuovamente, soprattutto in una serie al meglio delle 5 partite quando entrano in gioco altri fattori. Saranno proprio questi “altri fattori” che potranno fare la differenza e andare ad incidere: mentalità, voglia, fisicità, testa, intelligenza tattica, attenzione. Sono tutte componenti che entrano in gioco in ogni fase, ma che sanno influire quando tra due squadre si mette in palio il passaggio del turno.

La partita sarà trasmessa in radiocronaca diretta su Radio Village Network dalle ore 19.30 di domani, sabato 27 marzo.

Mastini Varese – Appiano Eppan Pirates 7 – 2 (1:0 4:0 2:2)

17’18” (MV) M. Borghi (Drolet, Schina) PP2, 22’10” (MV) Payra (Piroso, Drolet) PP1, 30’24” (MV) Drolet (M. Mazzacane, Ilic), 31’46” (MV) Payra (M. Mazzacane, Drolet), 33’53” (MV) M. Borghi (Raimondi, De Biasio), 41’56” (MV) Davide Xamin (E. Mazzacane, A. Bertin), 43’03” (A) Galimberti, 48’48” (A) Mair (Lancsar, Gamper), 50’58” (MV) Vanetti (Drolet, Schina)

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 8 A. Bertin, 11 Papalillo, 22 E. Mazzacane, 44 De Biasio, 66 Payra, 90 Ilic, 9 Drolet, 13 Gasparini, 16 Vanetti, 18 Cordin, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 32 P. Borghi, 33 Xamin, 54 Gherardi, 55 Piroso, 91 Raimondi. Coach: Claude Devèze

APPIANO PIRATES: 29 Gaiser (30 Paller), 9 Dellagiacoma, 19 Unterrainer, 24 Gamper, 71 Hofer, 75 Spitaler, 95 Matonti, 5 Dowd, 6 Spoegler, 7 Lancsar, 10 Tsurkan, 11 Oberrauch, 12 Mair, 13 Galimberti, 17 Stauder, 20 Engl, 55 Von Payr, 95 Tombolato. Coach: Patrice Lefebvre

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127