EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 1 Marzo 2021

Alto Varesotto, parchi giochi inclusivi: si allunga la lista dei Comuni beneficiari

Altre nove amministrazioni tra Luinese, Valceresio e Valcuvia hanno ottenuto l'ok da Regione Lombardia per il finanziamento di progetti dedicati alle aree ludiche

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si allunga la lista dei Comuni dell’alto Varesotto che beneficeranno di un importante contributo regionale per ammodernare o costruire da zero i propri parchi giochi, partendo dall’abbattimento delle barriere architettoniche e dalla creazione di spazi accessibili ai bambini diversamente abili.

Dopo Luino e Grantola, altre nove amministrazioni del territorio hanno ottenuto riscontri positivi alle domande di partecipazione all’apposito bando indetto dall’ente regionale per favorire la messa in cantiere dei progetti, con una copertura massima di 30 mila euro, fino al 95% delle spese.

A Cuveglio il parco sorgerà all’interno di un’area verde da rivalorizzare, situata a lato della statale, di fronte alla farmacia, un luogo ritenuto inadeguato dal gruppo consiliare di minoranza, che ha sollevato perplessità relative all’elevato traffico che interessa quotidianamente la strada e al fattore inquinamento generato dai veicoli in transito, a pochi metri di distanza dal punto in cui verranno collocati i giochi.

Nella vicina Cuvio l’amministrazione Benedusi ha scelto il piccolo giardino pubblico di via Enrico Fermi per l’installazione di un “villaggio gioco” dotato di torre, pedane collocate a diversa altezza, scivolo e una postazione “a molla”. Lo spazio ricreativo verrà intitolato “parco del baco da seta”, denominazione scelta come richiamo alla coltivazione del baco, radicata nel territorio già dalla metà dell’Ottocento quando rappresentava una delle principali fonti di sostentamento della comunità locale. Non a caso il baco – altra curiosità – compare nello stemma del Comune come simbolo identificativo.

Passando alle valli luinesi, grazie al bando il Comune di Agra potrà apportare alcune modifiche all’interno del parco daini, dove il sindaco Luca Baglioni ha optato per l’integrazione di una terza piattaforma ludica, di carattere inclusivo. Il finanziamento regionale viene accolto in un’ottica di potenziamento e miglioramento anche a Lavena Ponte Tresa. Le nuove strutture troveranno posto presso il centro sportivo della cittadina lacustre dove è già presente un parco giochi a disposizione delle famiglie. Brenta, Bedero Valcuvia, Marchirolo e Laveno Mombello completano l’elenco dei Comuni che grazie ai fondi regionali potranno mettere mano alle proprie aree pubbliche destinate al tempo libero dei più piccoli.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127