EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 6 Febbraio 2021

Il 74° Gran Premio Città di Lugano è pronto a tornare sulle strade del Ticino

Dopo l’annullamento dello scorso anno, causa Covid, la gara ciclistica del Velo Club Lugano è ora in calendario per il 27 giugno prossimo. Attesi i big del pedale

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Domenica 27 giugno: è questa la data da segnare in agenda, il giorno del ritorno del grande ciclismo professionistico sulle strade del Canton Ticino con la 74° edizione dell’Axion Swiss Bank Gran Premio Città di Lugano.

Nel 2020 la corsa organizzata dal Velo Club Lugano, ha dovuto cedere il passo “al malefico strapotere del Coronavirus”, ma per l’edizione 2021 la macchina organizzativa è già in movimento con entusiasmo e con convinzione, ma soprattutto con l’auspicio che si possa effettivamente osannare l’erede di Diego Ulissi, l’ultimo campione ad alzare le braccia al cielo, nel 2019, sul lungolago di Lugano. Un altro auspicio degli organizzatori è quello di poter ammirare anche un’importante cornice di pubblico: “Difficile, per ora, ipotizzare scenari, anche se qualche luce, vaccini alla mano, la si comincia a intravedere”.

Di certo quel giorno, la concorrenza sarà agguerrita, dal momento che il 26 giugno prenderà il via da Copenhagen il Tour de France, ma al di là della Grande Boucle, il calendario dell’Unione Ciclistica Intemazionale, non prevede nessun’altra competizione: ecco perché il Velo Club Lugano si tiene stretta la certezza di poter ospitare qualche big. Saranno presenti almeno quattro squadre World Tour come la Qhubeka-Assos, nata recentemente sulle ceneri della NTT: il team del campione europeo Giacomo Nizzolo, e dei due “ticinesi d’adozione” Domenico Pozzovivo e Fabio Aru.

E chissà che proprio Diego Ulissi, seppure alle prese in questo periodo con problemi di salute, non possa essere l’erede di sé stesso, visto che anche la sua UAE Team Emirates ha accettato l’invito. Chissà se la squadra del CEO Mauro Gianetti schiererà anche le sue stelle Tadej Pogacar e Marc Hirschi? Per la prima volta, poi, Lugano vedrà sfrecciare anche le biciclette dell’Israel Start-Up Nation di Chris Froome. Sarà invece un gradito ritorno quello della francese Cofidis, che vede tra le sue fila il campione olimpionico (su pista) Elia Viviani.

Come d’abitudine, il GP Città di Lugano darà spazio anche alle squadre Professional, come le italiane Androni-Sidermec, Bardiani CSF, Vini Zabù ed Eolo-Kometa, il promettente team allestito da Ivan Basso e Alberto Contador. Sul fronte delle squadre Continental meritano una citazione le svizzere Nippo-Provence-PTS Conti – che vanta tra i direttori sportivi Enrico Gasparotto – e Swiss Racing Academy.

Chi conosce la corsa, ne apprezza il percorso variegato, esigente e a tratti spettacolare. Sarà quindi come sempre appassionante seguirla da uno dei numerosi punti strategici, oppure nei pressi del LAC, davanti al mega schermo: “Non rimane che attendere, e sperare. E qualora il microscopico esserino non volesse sentire ragione di farsi da parte, ed il pubblico fosse quindi bandito, niente paura”: gli organizzatori stanno già negoziando per delle riprese televisive.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127